mercoledì 24 giugno 2015

Immigrazione: l' Europa è ad un bivio.


L'Ungheria ha appena sospeso il Regolamento di Dublino. Proprio l'altro giorno ho incontrato il Vice Presidente della Camera Ungherese Hiller, che mi raccontava come la situazione fosse diventata insostenibile http://goo.gl/i1Rntk
I trattati sono validi se tra i Paesi che li stipulano ci sono condizioni di parità. Qui non c'è più nessuna parità: i Paesi alla frontiera dell'Ue, sono diventati una grande pentola a pressione.
Non è più possibile che l'Italia si faccia carico di tutti gli stranieri che mettono piede sul suo territorio. I Paesi Europei devono contribuire alla gestione e agli eventuali rimpatri, prendendosi una buona quota degli immigrati che hanno messo piede su suolo italiano, ungherese, greco e spagnolo. 
Se non lo faranno, allora sarà l'Unione Europea ad assumersi la responsabilità del ripristino delle vecchie frontiere, dell'edificazione di nuovi muri e della sospensione di trattati ormai iniqui.