lunedì 30 marzo 2015

Raccontiamo ai cittadini la nostra rivoluzione gentile

11081319_826545827381965_4903273373169306388_n.jpg
Guardare le persone negli occhi ci permette di spiegargli l'Italia che stiamo realizzando senza filtri. Permette alla gente comune di poterci fare domande e chiedere chiarimenti. 
Restano tutti a bocca aperta quando racconto che nei comuni dove governiamo non c'è più Equitalia o che i nostri Sindaci istituiscono il reddito di cittadinanza comunale e che hanno istituito la raccolta porta a porta puntuale (paghi per quanta immondizia produci).
Metti un gazebo e un altoparlante in una via di passaggio e inizi a raccontare un altro Paese ai cittadini. 
E' la nostra rivoluzione gentile. Quella delle gente onesta che democraticamente cambierà questo Paese


LA RIVOLUZIONE GENTILE DELLA GENTE COMUNE

lavoro-sportello-anticrisi-per-i-giovanilarge_580355.jpg
Non perdonerò mai Matteo Renzi per quello che sta facendo ai miei coetanei. Lui che non ha mai lavorato un giorno in vita sua, mette mano e bocca sui contratti di lavoro. Che rabbia. 
Il contratto a tempo indeterminato con il suo jobs act è diventato a tempo determinato. Alla mia generazione è rimasto solo il crepacuore, a tempo indeterminato. 
Le aziende stanno convertendo i vecchi contratti precari in nuovi contratti precari, che facendosi beffa di noi, hanno anche il coraggio di chiamare a "tempo indeterminato". E il PD se ne vanta anche?
Vogliono creare lavoro precarizzando, ma così si crea solo depressione sociale, frustrazione, avvilimento. 
Ho smesso di credere che questo Governo possa tagliare soldi pubblici dagli sprechi e abbassare le imposte, oppure che possa fare Microcredito a quelle imprese a cui le banche hanno chiuso i rubinetti. Non credo più che questa gente sia al servizio del bene, ormai da tempo.

Molti mi chiedono cosa mi spinga ad andare avanti ogni giorno senza scoraggiarmi, mantenendo la calma e restituendo puntualmente la metà del mio stipendio o rinunciando a tutti i privilegi. 
La mia motivazione è una: quando andremo al Governo noi, non importa quante leggi vergogna avranno creato questi sciacalli, basteranno 7-8 giorni per rottamarle tutte. Non c'è più necessità ed urgenza che quella di abolire la Legge Fornero, l'Irap o il Jobs Act. 
Sarà una rivoluzione gentile della gente comune, di chi ha sempre vissuto onestamente e vuole cambiare le cose democraticamente. Sarà l'Italia della bellezza, contro l'Italia dei falsi e degli ipocriti. E noi abbiamo un vantaggio, i giovani (d'età o nello spirito) stanno con noi.
E' solo questione di tempo. Quando accadrà io voglio esserci.

REDDITO DI CITTADINANZA: IO FIRMO LA CAMPAGNA DI LIBERA

11048636_826055240764357_3989635864044839539_n.jpg

Il MoVimento 5 Stelle è stato il primo in Italia ad inserire questo strumento di dignità e riscatto sociale in un programma elettorale, quello delle politiche del 2013, poi votato da nove milioni di italiani. Faremo ogni cosa necessaria per farlo approvare. I più grandi cancri del nostro Paese, corruzione, mafia, povertà, voto di scambio, disoccupazione, si curano con un'unica medicina: un reddito e una formazione professionale a circa 10 milioni di cittadini in Italia che non hanno lavoro.
L'associazione "Libera contro le mafie" ha inserito come primo punto del Manifesto "Contro Mafie 2014" proprio il reddito di cittadinanza, in quanto "misura necessaria per invertire la rotta della crisi, una risposta concreta ed efficace a povertà e mafie, perché garantisce uno standard minimo di vita per coloro che non hanno adeguati strumenti di supporto economico, liberandoli da ricatti e soprusi."
L'Associazione di Don Ciotti, che abbiamo incontrato insieme a Beppe un mese fa, ha lanciato anche una campagna per chiedere al Parlamento di discutere la legge sul reddito entro 100 giorni. Ho appena firmato suhttp://www.campagnareddito.eu

venerdì 27 marzo 2015

La farsa della legge anticorruzione

“Se davvero ci tiene all'approvazione di una legge efficace, il presidente del Senato Pietro Grasso dovrebbe ritirare la firma dalla sua proposta di legge, totalmente devastata da un accordo tra partiti che stanno cercando di salvarsi la pelle“
http://goo.gl/zczcQb

mercoledì 25 marzo 2015

Legge Anticorruzione: la verità è che hanno paura

Dicono che la maggioranza non abbia ancora approvato la legge anticorruzione in Senato "perché non c'è l'accordo".
Non ci facciamo prendere in giro: non approvano quella legge per paura che il giorno dopo la magistratura arresti mezzo Parlamento.
Già con le pessime leggi anticorruzione che abbiamo ora, ne arrestano uno al giorno, figuriamoci dopo.

I week end tra la gente: la forza del M5s

N
Le persone ci vogliono un gran bene e ci apprezzano per quello che facciamo.
ello scorso week end in Veneto ho visitato città piene di entusiasmo e voglia di cambiare.
 ‪#‎tuttiuniti

domenica 22 marzo 2015

La forza dell'onestà che contraddistingue il Movimento 5 Stelle

"Vi ho votato perché non avrei mai pensato di trovare il vostro nome nei verbali di un'inchiesta.
Ma leggervi nelle intercettazioni telefoniche di Mafia Capitale ed Expo, tra le bestemmie di corrotti e mafiosi a cui avete dato fastidio, mi ha fatto davvero godere".
Un poliziotto all'aeroporto venerdì mattina.

Storia e tradizioni: il Veneto è terra di eccellenze


Nel mio week end di lavoro in Veneto,a Bassano del Grappa,ho visitato il Ponte degli Alpini insieme al Presidente della sezione locale degli Alpini. Scenario della prima guerra mondiale.
Ho visitato la cantina più antica di Italia, un'eccellenza Italiana dal 1700.
Il Veneto è terra di lavoro, di eccellenze. Dobbiamo difenderla con persone oneste ed entusiaste. Chiudiamo con il passato.
 

Con gli studenti Veneti a parlare di Costituzione

Ieri sono stato  in Veneto e ho incontrato gli studenti di Bassano del Grappa. Abbiamo tenuto un dibattito sul funzionamento della Camera dei Deputati. Un cittadino informato, che sa come funzionano le istituzioni, è un cittadino che non si fa fregare dalla politica.
Ringrazio i tanti ragazzi di Cittadini per Costituzione - Circolo Bassano del Grappa che hanno organizzato l'incontro.
Il loro motto è "sopravvivevo nell'indifferenza ora vivo nella partecipazione".

sabato 21 marzo 2015

A Pordenone tra i cittadini per raccontare il nostro lavoro


Ieri sera  Pordenone abbiamo parlato del Paese che stiamo creando nonostante siamo all'opposizione.
Nessuno vi dice che 130 parlamentari M5S tagliandosi gli stipendi hanno messo insieme 10 milioni di euro con cui aiuteranno un'impresa al giorno per oltre 10 anni.
Nessuno vi dice che i comuni che governiamo sono "Equitalia Free".
Nessuno vi dice che ai dirigenti pubblici tagliamo le indennità e applichiamo la rotazione dei ruoli dirigenziali. Così che gente come Incalza non esista mai più.
Da noi non si possono candidare indagati, non si può fare carriera politica a vita e i milioni di euro di rimborsi elettorali li restituiamo allo Stato.
Nessuno ve lo dice perché siamo tra gli ultimi Paesi al mondo per libertà di stampa.
Ma ieri a Pordenone ne abbiamo parlato guardandoci negli occhi.

 
 

Alla "Marcia della Legalità" contro la camorra e la corruzione

Da ben prima di essere eletto, ogni 19 marzo partecipo alla marcia della legalità in ricordo di Don Peppe Diana, parroco ucciso per mano della camorra a Casal di Principe il 19 marzo del 1994.
In Campania questa giornata è festa regionale in suo onore. Fu condannato a morte per aver diffuso nella sua diocesi un manifesto "In onore del mio popolo non tacerò" che sfidava i clan locali, condannando l'omertà.
Se oggi Don Peppe fosse vivo sono sicuro che al centro di quel manifesto metterebbe il tema della corruzione.
Non esiste mafia, ndrangheta e camorra senza politici e funzionari di Stato corrotti. Le organizzazioni criminali riciclano fondi illeciti tramite gli appalti pubblici, che si aggiudicano grazie a qualche funzionario o politico compiacente.

La maggioranza dei partiti in Parlamento ha massacrato il disegno di legge anticorruzione che avevamo presentato all'inizio della legislatura. Prima lo ha rallentato e poi svuotato.
Sarà perché, tranne il Movimento 5 Stelle, tutti i partiti sono al centro dei principali scandali di corruzione di questo Paese?

 

L'ennesima coltellata del governo Renzi alla Terra dei Fuochi

La soppressione del Corpo Forestale dello Stato da parte del Governo Renzi è l'ennesima coltellata ai cittadini della Terra dei Fuochi.
#‎cacciamoliacalci‬

La strana morte del pm Bisceglia

Dopo la morte di Federico Bisceglia, ho dichiarato di non credere al caso. Subito la mia posta elettronica si è riempita di vostre segnalazioni circa la vicenda.
Oggi il blog intervista un giornalista che ha analizzato il luogo dell'accaduto con un esperto. Ecco le prime novità.

Continuate a scrivermi. ‪#‎passaparola‬

venerdì 13 marzo 2015

Il Governo tassa chi nutre il paese!

Questo Governo vuole affamare l'Italia. Renzi tassa chi nutre il paese!

Le auto blu vanno ai poliziotti:c'è una legge dello stato

Il M5S qualche mese fa ha fatto approvare una norma per trasferire le auto blu di vice ministri e sottosegretari alle forze dell'ordine, un modo per restituirle ai cittadini, ai servizi primari a loro dedicati.
Il Governo, invece, nella persona del Ministro Madia fa sapere di volerle regalare alle associazioni amiche, violando così quella legge dello Stato che abbiamo fatto approvare.
Noi vogliamo ristabilire solo un pò di giustizia in questo Paese. Renzi invece ha già un'au...to blu pronta per Buzzi e le altre cooperative di Mafia Capitale.
A quando una blindata al boss Carminati?
Se questo Governo fuorilegge e di buffoni non rispetterà la norma, denuncerò il Ministero.
Quelle auto spettano ai poliziotti. Per Legge!

La distrazione di massa delle Riforme

In Italia ogni anno ci sono 900 suicidi a causa della perdita di posti di lavoro. Il PD oggi in Parlamento vuole votare questo grande argomento di distrazione di massa chiamato "riforme".
Non abbiamo tempo da perdere. Si tagliassero lo stipendio e restituissero alle persone i soldi che gli hanno tolto! Noi lo abbiamo fatto. ‪#‎iononpartecipo

domenica 8 marzo 2015

ECCO PERCHÉ' EQUITALIA VA TOMBATA!


In questo pomeriggio di domenica vi chiedo di spendere qualche minuto per ascoltare questo cittadino, Silvio Buttiglione. Imprenditore che ha tentato il suicido dopo la persecuzione di banche ed Equitalia. Ascoltate questa testimonianza. Racconta la sua storia.

Un po' di chiarezza sugli stipendi dei Parlamentari del M5s.

Molti giornali sostengono che io guadagni 82.379 euro lordi all'anno. Facendo intendere che mi sia arricchito dopo l'elezione da Deputato della Repubblica.
Nessun giornale specifica però che oltre la metà di quei soldi li restituisco ogni mese facendo un bonifico al fondo per il Microcredito per le Piccole Imprese italiane. www.microcredito5stelle.it
Specifico meglio: ogni mese quei soldi arrivano sul mio conto corrente e faccio una donazione per metà dell'importo. Ovvero pago le tasse come se guadagnassi 82.000 euro, ma in realtà ne percepisco la metà.
Oltre a questo, i media non vi dicono neanche che ho rinunciato:
- all'auto blu
- al telepass gratuito
- allo stipendio aggiuntivo da Vice Presidente della Camera
- ai rimborsi spese aggiuntivi da Vice Presidente della Camera
- ai rimborsi da Deputato che non utilizzo
- ai voli di stato in occasioni istituzionali
Ognuno dei nostri che entra nelle Istituzioni è uno in meno dei loro, e vi costa oltre la metà. A voi la scelta!

Valeria Ciarambino: una donna per la Campania.

La nostra Valeria Ciarambino del Movimento 5 Stelle è la prima candidata Presidente donna della storia della Regione Campania!
Proviamo insieme a farla diventare anche la prima donna della storia a governare questa terra. 
Questo 8 marzo lo dedico a lei e a tutte le donne che nel nostro Movimento, senza le inutili quote rosa, possono mettere le proprie capacità a servizio dei cittadini.
Così cambieremo la Campania http://goo.gl/F3g4Ws

Parte il Microcredito con gli stipendi dei Parlamentari del M5s

I parlamentari del Movimento 5 Stelle si dimezzano lo stipendio da due anni mettendo a disposizione dei cittadini circa 10 milioni di euro. Solo con i nostri stipendi aiuteremo un'impresa al giorno per oltre 10 anni. Pensa se lo facessero tutti i politici...
Prenditi la tua parte. Scopri come su www.microcredito5stelle.it

venerdì 6 marzo 2015

In Sicilia per incontrare le forze dell'ordine

All'aeroporto in partenza per la Sicilia.
Noi crediamo davvero in uno Stato in cui gli onesti governano e la legalità diventa stile politico.
STAMATTINA incontro con i poliziotti di Palermo organizzato dall'amico e agente Igor Gelarda, impegnato da anni in attività di denuncia circa le anomalie nella Polizia di Stato. Presso l'Educandato Maria Adelaide di Palermo. Ore 10:30.

POMERIGGIO alle 15:00 sarò a Carini per consegnare un'auto nuova al nostro candidato Sindaco a cui avevano bruciato la vettura. La polizia sta indagando. I cittadini si sono organizzati e gliel'hanno ricomprata.
LINK http://goo.gl/PJHVZk
POMERIGGIO alle 17:30 presso l'Aula magna della Facoltà di Giurisprudenza di Palermo, in collaborazione con la Consap, organizziamo l'evento "i cittadini incontrano la Polizia".
EVENTO http://goo.gl/qLYgGk


Il Governo degli yesmen e yeswomen!

Renzi, un po’ come Berlusconi, ama circondarsi di yesmen e yeswomen. Ha messo una sua amica vigilessa priva dei titoli necessari per legge in uno dei ruoli più delicati di Palazzo Chigi (capo del DAGL). Gliene chiesi conto lo scorso aprile con un'interrogazione alla quale non ha mai risposto (nonostante sarebbe stato obbligato a farlo entro 20 giorni) http://goo.gl/yVSCwG .
Ora la sua amica fa i capricci e sui giornali ho letto che la vuole nominare Consigliere di Stato.
Ho presentato una interpellanza per sapere che intenzioni ha... http://goo.gl/q9wR5g .
Quando cercherà di fare senatore il suo cavallo?

Il microcredito con i soldi degli stipendi dei Parlamentari a 5 stelle è realtà!


Ci siamo. Ecco i TRE STEP per accedere al Fondo per il Microcredito. Ci siamo tagliati lo stipendio. Credici, prenditi la tua parte.
www.microcredito5stelle.it

martedì 3 marzo 2015

La strada giusta: la strada dei cittadini.

Domenica sera sono andato a mangiare una pizza. Quando ho chiesto il conto, il cameriere mi ha portato questo biglietto. Lo aveva lasciato un cliente che evidentemente mi aveva riconosciuto in sala.
Questi sono attestati di stima per il lavoro di tutto il Movimento 5 Stelle. Ringrazio Raffaele per essersi rivolto - con il voi - a tutta la comunità di cittadini che porta avanti questo progetto: persone che ogni giorno si informano, attivisti, eletti nelle istituzioni, Beppe e Gianroberto. Queste cose ci fanno capire che siamo sulla strada giusta e la perseguiremo con ancora più convinzione.
Grazie a Raffaele per la pizza. Ne devo una a tutto il Movimento.

Vincenzo De Luca: il candidato ineleggibile del Pd!

Vincenzo De Luca - ex sindaco di Salerno dichiarato decaduto perché aveva cumulato in barba alla legge la poltrona di sindaco e quella di viceministro del Governo Letta, sarà il candidato alla Presidenza della Regione Campania del Pd, ma non potrà mai ricoprire questo incarico.
Infatti, qualora fosse eletto Presidente della Regione, sarebbe come minino sospeso automaticamente ai sensi della legge Severino, che lui - in pieno conflitto d'interessi - definisce "demenziale" annunciando il ricorso al Tar: va contro la legge e se ne vanta. 
Questo personaggio aspirerebbe a governare la Campania, mentre non potrebbe neanche fare l'amministratore di condominio. 
Abbiamo bisogno di persone che tengono al bene comune e non alla propria carriera politica. 
Io voto Valeria Ciarambino alla Presidenza della Regione Campania. Cambiamo musica.

Incidente mortale per un magistrato della procura di Napoli: difficile credere al caso.

Federico Bisceglia, sostituto procuratore di Napoli, era uno dei magistrati in prima linea per le indagini sui rifiuti e le violazioni ambientali nella Terra dei Fuochi. 
E' morto in un incidente stradale sulla Salerno-Reggio Calabria: la sua auto si è scontrata contro le barriere laterali in un tratto rettilineo non interessato da lavori di ammodernamento, finendo fuori strada dopo alcuni testacoda. 
La magistratura farà le sue indagini e spero riveli presto la verità. Ma su queste cose ho smesso di credere al caso. Quando si tratta di Terra dei Fuochi, di rifiuti e di violazioni ambientali, gli interessi in gioco sono internazionali. E chi indaga tocca sempre i fili dell'alta tensione. 
La commistione tra politica, camorra e imprenditoria ha ormai creato uno "stato" alternativo che vede tra gli introiti più remunerativi proprio la gestione dei rifiuti.