mercoledì 25 febbraio 2015

Torna la tassa sulla telefonia mobile

Cambiare operatore telefonico?
Il governo reintroduce questa penale:http://goo.gl/cQMhzP

Il MoVimento 5 Stelle bloccherà l'ennesima truffa ai danni dei cittadini!

Il Governo svende le eccellenze produttive italiane

Oggi l'amministratore delegato di Finmeccanica Mauro Moretti ha annunciato che cederà Ansaldo Breda e Ansaldo STS - due grandi aziende italiane - alla giapponese Hitachi! 
In Giappone stampano la propria moneta e le loro aziende ci scippano i nostri migliori gioielli di famiglia. In Italia invece per restare nell'Euro e fare contenta la Merkel, Renzi svende tutto pur di saziare le banche europee. 
Usciamo da questa fregatura e riprendiamoci quello che è nostro, firma il nostro referendum www.fuoridalleuro.com

La distruzione del sistema sanitario italiano.

Il Governo Renzi con i tagli scellerati agli enti locali ha distrutto il Sistema Sanitario. A Napoli un uomo è morto dopo un’operazione al femore, aveva avuto una complicanza nella notte e l’hanno lasciato con una flebo per tre ore su una barella nel corridoio nel reparto medicina d’urgenza al Cardarelli di Napoli. Il reparto medicina d’urgenza, lo dice la parola, deve curare le urgenze. Peccato che in quel reparto per 70 malati c’è un solo medico di turno di notte.
Lì chi sopravvive lo fa grazie ai poteri soprannaturali di qualche medico stoico, non di certo per i servizi forniti dall'ospedale. Come può un medico occuparsi di 70 urgenze? Questo è il sistema sanitario creato da questo Governo e quelli precedenti. Dove si sovvenzionano le cliniche private e si distrugge il servizio pubblico.
Questo è il paese in cui Ministro della Sanità, Lorenzin va in tv a parlare del sovraffollamento dei pronto soccorso e cita come esempio proprio il Cardarelli dicendo che il pronto soccorso del Cardarelli è vuoto quando gioca il Napoli. La gente muore e il Governo liquida i problemi con le battute.
A livello regionale poi abbiamo un Presidente, Caldoro, che non ha mai difeso la sua gente dai tagli di Renzi. Non è mai andato a battere i pugni sul tavolo. Meglio tutelare il Patto del Nazareno - in piena forma ai tempi dei tagli - che i propri conterranei.
La priorità di questa classe politica è salvare la banca del padre della Boschi o dare i soldi della Terra dei Fuochi all'Expo di Milano e alle squadre di calcio. Poi si lamentano che li vogliamo cacciare a calci. Pensate che proprio oggi quei miei colleghi che si opposero in aula alla legge di stabilità che ha tagliato 4 miliardi anche alla sanità, hanno avuto fino a 10 giorni di sospensione.
I morti nella sanità se li porta Renzi sulla coscienza.

La propaganda via sms di Renzi.

Mi hanno segnalato l'arrivo di migliaia di sms come questo il giorno prima del voto:
"Domenica vota il Partito Democratico. E convinci amici e colleghi unoxuno. Le nostre idee contro i loro insulti perché l'Italia conti in Europa. Matteo Renzi”.
Il mittente è "Pd Renzi", l'ha ricevuto anche chi non ha prestato il consenso e soprattutto è stato mandato durante il cosiddetto "silenzio elettorale".
Il Garante delle comunicazioni si è dichiarato incompetente (ma allora perché ha un contact center pagato coi nostri soldi per segnalare questo tipo di abusi?).
Allora l'ho chiesto direttamente a Renzi in un'interrogazione: "È dignitosa questa propaganda a suo nome nei giorni del silenzio elettore?".
Risponderà? Chiedeteglielo... magari con un sms.

Dalla parte dei cittadini, ditemi che non stiamo facendo niente!



Grazie Federico Piccitto nostro Sindaco di Ragusa.

venerdì 20 febbraio 2015

Terra dei Fuochi: la verità è figlia del tempo!

#‎cacciamoliacalci‬ Lo scippo alla Terra dei Fuochi è confermato.

ALFANO E RENZI si confermano dei bugiardi che giocano con la vita delle persone. Ricordate le mie parole sul taglio dei fondi alla Terra dei Fuochi?
Renzi e Alfano circa 10 giorni fa hanno scippato 10 milioni di euro alla gente di quella terra, soldi che dovevano servire al contrasto alla criminalità organizzata.
Alfano mi ha poi fatto sapere che avevano risolto il problema con un altro decreto -l'antiterrorismo - che ci ha fatto leggere solo dopo 10 giorni, cioè oggi.
Morale della favola? Non solo il taglio è confermato. Ma il numero di unità è pure diminuito rispetto alla previsione.
Dovesse essere l'ultima cosa che faccio, vi assicuro che non finisce qui. Ecco il mio intervento che farò su questo tema oggi in Aula.
Prepariamoci ad accogliere Alfano e Renzi nella Terra dei Fuochi, non appena verranno per la campagna elettorale... Fanno veramente schifo.





 

giovedì 19 febbraio 2015

Il Movimento 5 Stelle sta già governando questo paese.

Il 21 febbraio parte il ‪#‎tourdeicomuni‬ da Livorno. 
I nostri gruppi locali governano questo Paese ogni giorno con progetti e denunce che riescono a migliorare i servizi dei nostri comuni e a bloccare fabbriche di morte come inceneritori e discariche. I nostri consiglieri comunali e regionali governano i loro territori anche se dall’opposizione: ci portano a conoscenza di scandali, fanno abolire i vitalizi, dimezzano le auto blu, fanno approvare provvedimenti per le imprese o per persone che hanno perso tutto, migliorano la qualità della nostra vita. I nostri parlamentari a Roma e in Europa governano questo Paese con i fondi dei propri stipendi, che nel 2015 faranno partire 1000 nuove imprese per giovani disoccupati e lavoratori licenziati: non si è mai vista al mondo una misura del genere.

Governano i nostri Sindaci che nei comuni dove siamo in maggioranza, stanno realizzando, con enormi difficoltà l’Italia 5 Stelle che abbiamo sempre sognato: il Governo Renzi ha tagliato agli enti locali 4 miliardi di euro solo nel 2015, costringendo molti comuni e regioni italiane a tagliare servizi essenziali, soprattutto nella sanità. Nonostante questo i nostri sindaci non fanno pagare la Tasi, avviano la raccolta differenziata puntuale - paghi quanta immondizia produci - istituiscono banchi alimentari per famiglie che non arrivano a fine mese, sopprimono enti inutili, eliminano gli sprechi destinando i proventi a bandi di lavoro per concittadini disoccupati.

Governare un Paese significa rendere migliore la vita dei propri concittadini, no di certo fare felice la Merkel e Draghi come fa il Pd, tagliando fondi ai servizi pubblici per mandarli alle banche europee.http://goo.gl/62I8JP
Sabato sarò a Livorno. Presenterò al nostro Filippo Nogarin Sindaco di Livorno la squadra di parlamentari italiani ed europeo che lo supporterà nel suo operato.

14 miliardi di euro per gli F-35: scelte criminali!

Dutch F-35s Arrive at Edwards AFBIeri la Ministro della Difesa Pinotti ha confermato come se niente fosse l'acquisto di 90 caccia bombardieri F-35, facendoci spendere oltre 14 miliardi di euro delle nostre tasse?
La priorità del Governo Renzi sono le spese militari, non i bambini che muoiono per mancanza di posti letto nella sanità, a cui ha tagliato a dicembre oltre 3 miliardi di euro!
Scelte criminali!

Un governo che legifera con le conferenze stampa!

Più che chiedere la fiducia, state chiedendo fede alla Camera, ma la vostra isteria porterà allo sfascio il Paese.


Al popolo delle partite Iva pensa il Movimento 5 Stelle.


martedì 17 febbraio 2015

Terra dei fuochi: impegno costante!

Su ‪#‎laterradeifuochi‬ non ci fermiamo. Un anno anno e mezzo fa avevamo messo in guardia il Governo: "non affidate ai politici il controllo dei soldi che dovranno spendere". 
Non ci hanno ascoltato. Come stanno le cose dopo un anno? Fondi mai arrivati al Corpo Forestale dello Stato, 4 milioni di euro dati alle società di calcio, 24 milioni destinati in pubblicità, 500.000 euro a Gigi D'Alessio per campagne di sensibilizzazione!

Rompere gli schemi per sostenere i nostri artigiani.

Ho accettato questa intervista a CHI perché è l'ennesima occasione per sostenere i nostri artigiani e il nostro Made in Italy. 
Quel vestito blu elettrico all'insediamento di Mattarella fece molto discutere. 
Ma ecco la vera storia.

Così hanno bocciato la mia proposta di abolire i vitalizi ai politici

Le Riforme Costituzionali potevano servire a qualcosa di buono, ad esempio ad abolire i VITALIZI con legge costituzionale, così la smettono di romperci le scatole con la scusa dei "diritti acquisiti". Venerdi alle 3 di notte di fronte ad un'aula vuota, il Pd lo ha bocciato praticamente all'unanimità.
Andrò alla ricerca di quello che ha votato (per errore) a favore del mio emendamento. Ha fatto una cosa buona a sua insaputa.
Questa bocciatura grida vendetta. Milioni di pensionati con 400 euro al mese e signorotti con 20.000 euro al mese.

venerdì 13 febbraio 2015

Libertà di Stampa : Italia a passo di gambero

Libertà di stampa, Italia giù al 73° posto: “Intimidazioni da criminalità e politica”
L’Italia crolla nella classifica mondiale della libertà di stampa, realizzata come ogni anno da Reporter senza frontiere. Nel 2014 scendiamo al 73° posto, tra la Moldavia e il Nicaragua, perdendo ben 24 posizioni dall'anno precedente. La ragione, secondo il rapporto di Rsf pubblicato oggi, sono le sempre più frequenti intimidazioni che i giornalisti subiscono, da parte da parte di organizzazioni criminali e non solo. “La situazione dei giornalisti è peggiorata nettamente nel 2014″, si legge nel report, “con un grande incremento di attacchi alle loro proprietà, specie le automobili”. Rsf conta 43 casi di aggressione fisica e 7 casi di incendi ad abitazioni e vetture solo nei primi dieci mesi dell’anno. Ma non è solo la violenza fisica a limitare la libertà d’informazione nel nostro Paese. Il rapporto conta 129 cause di diffamazione “ingiustificate” contro i cronisti, sempre nei primi 10 mesi del 2014, mentre nel 2013 il dato si era fermato a 84. La maggior parte delle cause di questo tipo sono intentate da personaggi politici, e “costituiscono una forma di censura“.

TERRA DEI FUOCHI. SCOMPARSI ANCHE I FONDI PER LE BONIFICHE

Quando si alza un polverone su un tema, poi iniziano ad arrivarti segnalazioni da ogni dove. Dopo averle verificate ho scoperto una cosa agghiacciante che voglio far sapere alle mamme della Terra dei Fuochi.
I fogli a sinistra sono gli articoli del Decreto Terra dei Fuochi 2013, che stanziava per il 2014 circa 6 milioni e mezzo di euro per monitoraggio e mappatura terreni a rischio.
Nel foglio a destra (la Legge di Stabilità 2015) I FONDI SONO SCOMPARSI! Ovvero il Governo Renzi non ha più ritenuto opportuno rifinanziare quelle attività. Passata la passerella mediatica, passata la priorità!
Oltre il danno la beffa. Infatti è accertato che la Regione Campania non abbia ancora stanziato neanche i fondi per il 2014. Così come invece prevedeva il Decreto. Ovvero il Corpo Forestale dello Stato non ha ricevuto i fondi che gli spettavano.

martedì 10 febbraio 2015

L'interesse dei cittadini prima di tutto

Stamattina ho incontrato Sandro Ruotolo alla Stazione Termini.
Gli ho risposto che non me ne frega nulla.
ecco il video  http://goo.gl/sS0VRl


Stop a vitalizi e pensioni d'oro per innalzare le pensioni minime

Una pensione da 502 euro al mese non è certo invidiabile. Eppure per molti lavoratori, l'attuale minimo sindacale della previdenza rischia di essere solo un miraggio. 
Anche se il vitalizio sarà molto basso in futuro non si aprirà più alcun paracadute, la famosa integrazione al minimo da parte dello Stato è già andata (è il caso di dirlo) in pensione. Così, ad esempio, un dipendente trentenne che oggi ha un reddito netto mensile di mille euro e che accumulerà forti buchi contributivi, prenderà appena 408 euro netti il mese, cioè quasi cento in meno della soglia minima attualmente in vigore. Un autonomo nella stessa situazione arriverà ad appena 341 euro netti il mese.
LA PROPOSTA M5S è abolizione di vitalizi e pensioni d'oro e innalzamento pensioni minime.

Terra dei Fuochi: noi difendiamo i cittadini!

#‎cacciamoliacalci‬ Era la vigilia di Natale e con un testo incomprensibile, il Governo tagliava i fondi alla Terra dei Fuochi. Ieri dopo giorni di silenzio due Deputate del Pd lo hanno ammesso con una tranquillità agghiacciante.
Sono anni che ci battiamo perché le leggi siano di facile comprensione, eliminando richiami e codicilli. L'unione del testo della prima foto e della tabella nella seconda foto, producono "il sacco della Terra dei Fuochi": si sottraggono fondi per il contrasto alla criminalità organizzata in Campania e si inviano all'Expo. Dei 10 milioni di euro previsti per il 2015, Renzi ce ne sottrae 9,7!
Ma è disgustosa la modalità viscida, strisciante, da veri bari, con cui adoperano questo taglio. Il testo è praticamente "arabo", leggibile solo dagli addetti ai lavori, emanato tra l'altro alla vigilia di Natale. Se non fosse stato per Tatiana Basilio, Emanuela Corda e gli altri nostri Deputati della Commissione Difesa, non l'avremmo mai scoperto.
Le leggi devono essere di facile comprensione per i cittadini, per permetterne un reale controllo sociale. E' il fondamento della democrazia. (infatti vi ho inserito la "traduzione" nella foto).
Ieri anche le Deputate Valente e Rostan del Pd hanno ammesso che i fondi sono stati sottratti per le operazioni dell'Expo. Peccato che però non hanno preso le distanze dal loro Governo. Dicono che "non è il caso di fare allarmismi" (!!!)
Il Decreto arriverà in Aula alla Camera il 16 febbraio per la conversione. Sarà un "Vietnam". Noi difendiamo la nostra gente.


lunedì 9 febbraio 2015

Da che parte stare

#‎Siamotuttininodimatteo‬ Stamattina siamo stati al Palazzo di Giustizia di Palermo per incontrare Nino Di Matteo, il Pm che sta seguendo l'inchiesta sulla trattativa Stato-mafia.
Speriamo che il Presidente della Repubblica abbia parole di incoraggiamento per i magistrati italiani e nello specifico di chi cerca la verità sui veri mandanti delle stragi di mafia in questo Paese.
Nino Di Matteo verrà alla Camera dei Deputati. La lotta alla mafia è prima di tutto fatta di segnali chiari e inequivocabili da parte delle Istituzioni. Noi abbiamo scelto da che parte stare.

Il Governo taglia 9,7 milioni di Euro per il controllo della Terra dei Fuochi

#‎cacciamoliacalci‬ I parlamentari del Pd continuano ad attaccarmi per le espressioni sui calci, ma nessuno risponde sul merito della questione. Anche quei figuri che ambiscono a candidarsi alla Presidenza della regione Campania, dopo aver fatto il "salto della quaglia" da Sel al Pd, non hanno il coraggio di ammettere che Renzi ha tagliato i fondi per la lotta alla criminalità organizzata nella Terra dei Fuochi e li ha dati all'Expo di Milano.
Di 10 milioni di euro stanziati, ne sono stati cancellati 9,7 milioni. Questa è la gente che si candida a difendere gli interessi dei cittadini? Mi chiedo a cosa servano? Dove sono quei parlamentari campani del Pd che si sono riempiti la bocca per anni con la lotta ai roghi tossici?
Stamattina abbiamo iniziato a diffondere il vergognoso articolo 4 del decreto Milleproroghe, che fa un favore a chi incendia rifiuti in questa terra. Tutti lo devono conoscere. Abbiamo iniziato da Mariglianella in Provincia di Napoli dove i nostri attivisti si battono da anni per la bonifica del mostro di Agrimonda. Anche incalzando la magistratura.
Non finisce qui.


giovedì 5 febbraio 2015

I "fatti" del Movimento 5 Stelle!

Il Movimento 5 Stelle è irrilevante? 
Chiedetelo ai disoccupati che stanno aprendo nuove imprese grazie ai soldi tagliati dai nostri stipendi. Solo in Sicilia sono quasi 150 le aziende che potranno accedere al finanziamento. 
Non esiste in nessun'altra parte del mondo un'impresa che abbia aperto grazie ai soldi degli stipendi dei politici. Succede solo in Italia grazie al Movimento 5 Stelle. E' il primo aiuto concreto che le persone in difficoltà ricevono dopo 30 anni di chiacchiere!

Irrilevanti saranno gli altri partiti. Questi ferri vecchi che passano il tempo a sparlare di leggi elettorali e riforme costituzionali, mentre muoiono imprese e spariscono i servizi essenziali al cittadino.
Clicca qui per leggere l'articolo: http://goo.gl/5F5WgX

martedì 3 febbraio 2015

La mia risposta al Giornale ed a Libero

La mia risposta al Giornale ed a Libero

Gentili direttori, Sallusti e Belpietro, oggi i vostri quotidiani mi dedicano ampio spazio con richiamo in prima sul “Giornale”, facendo riferimento al fatto che posseggo il 50% della società edile Ardima Srl con un capitale sociale di € 100.200. Questa è una notizia che tutti i cittadini – se interessati -possono apprendere dalla mia dichiarazione patrimoniale 2014 sul sito della Camera, dove è chiaramente evidenziato che sono possessore del 50% delle quote di questa società ma non svolgo nessun ruolo di gestione.

Vi chiedete nell’articolo come abbia potuto versare 50.000€ in una società. Il “Giornale” e di richiamo “Libero”, insinuano che l’essere Parlamentare mi abbia dato la possibilità di rimpolpare un’azienda che l’anno precedente aveva chiuso in perdita. Non risparmiando battute sul fatto che la società abbia un esiguo fatturato.

Preciso che da quando sono stato eletto non ho avuto alcun ruolo attivo in questa società e tanto meno ho versato 50.000 euro come si fa intendere nell'articolo.
L'aumento di capitale sociale, infatti, è frutto del conferimento (chiamiamola pure banalmente "fusione aziendale") della vecchia società di famiglia - abbiamo una tradizione trentennale - nell’Ardima Srl, costituita da me e mia sorella nel 2012, quando neanche immaginavo che mi sarei candidato alla Camera dei Deputati.
I 100.200 euro incriminati non sono frutto di un versamento monetario, bensì rappresentano il cosiddetto “valore di avviamento della società”.
Per essere chiari, siccome la vecchia azienda che è confluita in Ardima Srl aveva mezzi, macchinari e un fatturato costante nei tre anni precedenti, il valore che le è stato riconosciuto è di 80.200 euro. L'azienda che io e mia sorella avevamo fondato nel 2012, non menzionata prima perché non operante, aveva un capitale sociale di 20.000 euro che sommati agli 80.200 raggiungono proprio il valore di 100.200€.

Quindi ribadisco che non ho mai versato 50.000 euro in questa azienda anche perché confesso che non ne avrei avuto la disponibilità. In tempi non sospetti decisi di investire, esclusivamente, i miei risparmi. Ho, inoltre, pagato le varie spese notarili, non volendo farle gravare su mia sorella. E' lei che svolge la professione di architetto ed è la persona che ogni giorno si occupa dell'azienda. Per il resto non ho intenzione di percepire eventuali utili da questa società per tutta la durata del mio mandato.

Inoltre vi pregherei di non deridere con tale sufficienza l'impegno e i sacrifici di anni di lavoro. Quella della mia famiglia è una piccola e media impresa italiana, che non lavora con appalti pubblici, non percepisce un euro di fondi pubblici e non ha mai giovato di leggi ad personam come la Mammì per Mediaset.

Questa non felice parentesi informativa è stata comunque un'occasione per far scoprire al “Giornale” e “Libero” le difficoltà che vivono le piccole e medie imprese italiane ogni giorno, gli imprenditori che pagano le tasse e lavorano senza aiuti politici.

Infine mi tocca ancora una volta difendere i Parlamentari del Movimento 5 stelle dalla vostra accusa di percepire 82.379 euro di reddito complessivo come i Deputati e i Senatori degli altri partiti.

Nella nostra dichiarazione dei redditi risulta una quota così alta perché noi del Movimento 5 stelle paghiamo le tasse su tutto il reddito ricevuto dallo Stato, nonostante ce ne entri in tasca la metà. Siamo gli unici in Italia che pagano l'Irpef anche per la parte dello stipendio che ci tagliamo e che versiamo nel fondo delle piccole e medie imprese.