martedì 20 gennaio 2015

Opentg.it : monitoriamo i Telegiornali

Da oggi tutti voi avete a disposizione uno strumento in più per monitorare il pluralismo politico nei telegiornali nazionali. Si tratta di Open Tg ed è un sito che ha  presentato Roberto Fico  ieri alla stampa. 
Foto: Da oggi tutti voi avete a disposizione uno strumento in più per monitorare  il pluralismo politico nei telegiornali nazionali. Si tratta di Open Tg ed è un sito che ho presentato oggi alla stampa. Accedendo a www.opentg.it potrete consultare in modo semplice e trasparente i dati che riguardano il tempo fruito da partiti, movimenti e istituzioni nei tg nazionali e verificare il rispetto del pluralismo grazie all'uso di grafici interattivi. Il sito è chiaramente a disposizione di tutti: cittadini, ma anche degli stessi partiti e movimenti che potranno utilizzare i dati per le loro elaborazioni e riflessioni. Non era mai stato fatto prima. Troverete inoltre un archivio con deliberazioni e risoluzioni dell'Agcom e della Vigilanza Rai sullo stesso tema nonché le più recenti pronunce giurisdizionali sulla parità di trattamento, e un vademecum che in dieci punti offre una panoramica sulla disciplina della par condicio. Il pluralismo è indispensabile per uno Stato democratico. Per questo va preservato, tutelato e monitorato. Buona navigazione!
Accedendo a www.opentg.it potrete consultare in modo semplice e trasparente i dati che riguardano il tempo fruito da partiti, movimenti e istituzioni nei tg nazionali e verificare il rispetto del pluralismo grazie all'uso di grafici interattivi. Il sito è chiaramente a disposizione di tutti: cittadini, ma anche degli stessi partiti e movimenti che potranno utilizzare i dati per le loro elaborazioni e riflessioni. Non era mai stato fatto prima. Troverete inoltre un archivio con deliberazioni e risoluzioni dell'Agcom e della Vigilanza Rai sullo stesso tema nonché le più recenti pronunce giurisdizionali sulla parità di trattamento, e un vademecum che in dieci punti offre una panoramica sulla disciplina della par condicio. Il pluralismo è indispensabile per uno Stato democratico. Per questo va preservato, tutelato e monitorato. Buona navigazione!