mercoledì 3 settembre 2014

Impegno massimo per le acciaierie di Terni

Avevo promesso lo scorso 29 agosto agli operai delle acciaierie di Terni di partecipare al tavolo tecnico sull'AST del 4 settembre in programma al Ministero dello Sviluppo Economico. Il MISE ha risposto che non è possibile allargare il tavolo. (in allegato la risposta del Mise)

Non demordo, l'importanza del polo produttivo ternano merita massimo impegno e come ha ricordato oggi Papa Francesco, lanciando un appello per salvare le acciaierie ternane,  "Con il lavoro non si gioca, chi toglie il lavoro sappia che toglie la dignità alle persone". Sarò, domani pomeriggio al fianco degli operai dinanzi al Ministero dello Sviluppo Economico e già domani richiederò al Mise i verbali dell incontro.

L'Italia non può perdere l'ennesima eccellenza produttiva.