mercoledì 17 settembre 2014

Ieri il Movimento 5 Stelle ha incontrato alla Camera dei Deputati gli uomini in divisa che ogni giorno garantiscono la sicurezza dei nostri concittadini


Ieri il Movimento 5 Stelle ha incontrato alla Camera dei Deputati gli uomini in divisa che ogni giorno garantiscono la sicurezza dei nostri concittadini http://youtu.be/XA9gAvpuRDs

Gli abbiamo spiegato in 5 punti cosa intendiamo fare per poliziotti, carabinieri, guardia di finanza, corpo forestale, esercito, etc.
Sono tutti accomunati da una "norma vergogna" voluta da Berlusconi e che Renzi sta per reiterate: "il blocco delle carriere". Significa che oggi ad esempio un ispettore promosso a commissario, prende ancora uno stipendio da ispettore. E questo, per chi rischia la vita ogni giorno, è fortemente demotivante.
Da oggi iniziamo a presentare gli emendamenti ai Decreti con i 5 punti per il comparto sicurezza, difesa e forze dell'ordine, ideati dal Movimento 5 Stelle ed inizieremo un percorso con tutti i rappresentanti del comparto sicurezza, difesa e soccorso. Ci occuperemo del loro immediato presente e di garantirgli un futuro più dignitoso per la professione che svolgono.

Intanto però il Parlamento è bloccato da questa elezione del Csm e della Corte Costituzionale. La Boldrini e Grasso stanno convocando ad oltranza la votazione finché il Pd e Forza Italia non riusciranno ad eleggere Violante (!!) alla Corte Costituzionale.
Gli scriverò una richiesta proponendo che queste votazioni le convochino di notte.
Di giorno c'è da pensare al Paese, a problemi ben più gravi. Non possiamo sprecare sei ore con un nulla di fatto, solo perché Renzi e Berlusconi non si sono ancora spartiti le poltrone. Sono 10 giorni che va avanti questa messa in scena.