lunedì 19 maggio 2014

Articolo: Incentivi per le assunzioni degli under 30


articolo di approfondimento di Guglielmo Anastasio
(pubblicato sulla rivista: “Associazioni e Sport”)



Autore: Guglielmo Anastasio
Avvocato, funzionario ispettivo della D.T.L. di Reggio Emilia

Min.Lavoro: Garanzia Giovani – Protocollo di intesa tra Ministero del Lavoro e Confartigianato

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha siglato un Protocollo di intesa con la ​Confartigianato, finalizzato a individuare azioni concrete che favoriscano l’incontro fra i giovani e le imprese artigiane per sviluppare la cultura dell’artigianato e dell’autoimprenditorialità.
Il Protocollo rientra in un piano di iniziative del Ministero del Lavoro volte a coinvolgere attivamente il mondo imprenditoriale nell’attuazione del Piano nazionale “Garanzia per i giovani”, con l’obiettivo di ampliare le opportunità di lavoro, di inserimento nel mondo produttivo e di qualificazione professionale a favore dei giovani dai 15 ai 29 anni.
Per raggiungere questi obiettivi e promuovere la cultura d’impresa nel settore, Confartigianato ha realizzato il portale www.valorizzati.it, per orientare i giovani sulle opportunità occupazionali relative alle attività artigiane, dai mestieri tradizionali e a quelli più innovativi.
Destinatari principali del portale sono i giovani e gli studenti che troveranno informazioni utili sulle attività artigiane disponibili e potranno conoscere le scuole e i percorsi formativi che preparano ad entrare nel mondo del lavoro, sia come dipendente sia come imprenditore

Regione Veneto: progetto Welfare to Work per l’occupazione giovanile

La Regione Veneto ha dato avvio al programma “Welfare to Work” il cui obiettivo è fornire ai giovani opportunità di tirocinio, formazione e inserimento lavorativo.
L’iniziativa prevede l’avvio di percorsi di tirocinio di inserimento/reinserimento lavorativo in azienda organizzati dai Centri per l’impiego del Veneto e destinati ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, inoccupati e disoccupati, che non percepiscano indennità o sussidi di disoccupazione, e che siano domiciliati in Veneto.I percorsi, della durata massima di sei mesi, prevedono una borsa lavoro complessiva di 2.400 euro (400 euro al mese) che sarà erogata mensilmente al tirocinante da parte dell’INPS.
Sono a disposizione 200 tirocini per ciascuna provincia a esclusione di Belluno e Rovigo (120) per un totale di 1.240 attivazioni sul territorio regionale. I tirocini saranno avviati fino a esaurimento dei fondi disponibili.
I giovani interessati a fare un’esperienza di tirocinio devono recarsi presso il Centro per l’impiego (CPI) del proprio domicilio per effettuare un primo colloquio. Anche le imprese venete che intendono ospitare uno o più percorsi di tirocinio devono rivolgersi ai CPI.
L’iniziativa prevede un incentivo per le aziende che assumono i tirocinanti prima della fine del percorso: le risorse residue della borsa lavoro non riconosciute al destinatario verranno attribuite all’impresa se l’assunzione avviene con un contratto di lavoro della durata di almeno 6 mesi (sono esclusi i contratti in somministrazione o a chiamata).
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai Centri per l’Impiego presenti sul territorio.

giovedì 15 maggio 2014

Ho fatto questo bonifico poco fa al fondo per le piccole e medie imprese in difficoltà.

Sono la parte del mio stipendio da Deputato che restituisco (lo stipendio da Vice Presidente invece ho chiesto di cancellarlo dalla busta paga).
Si prova un gran senso di libertà!

mercoledì 14 maggio 2014

Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II)

Riapertura dei termini per la presentazione delle domande
È possibile presentare nuove domande di ammissione alle agevolazioni per l’Autoimpiego per iniziative da realizzarsi esclusivamente nelle regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Per realizzare idee di impresa collegate ad attività turistiche o alla fruizione di beni culturali e naturalistici nei Poli di attrazione delle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia sono disponibili specifici incentivi a valere sul Programma Operativo Interregionale Attrattori Culturali Naturali e turismo.

Invitalia sostiene la realizzazione e l'avvio di piccole attività imprenditoriali da parte di disoccupati o persone in cerca di prima occupazione attraverso le seguenti iniziative:
Le agevolazioni finanziarie previste riguardano:
  • gli investimenti (contributo a fondo perduto e mutuo agevolato)
  • la gestione (contributo a fondo perduto)
  • servizi di assistenza tecnica e gestionale.
La sede legale, operativa e amministrativa deve essere ubicata nelle regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
Per accedere alle agevolazioni occorre presentare una domanda contenente il piano d'impresa che evidenzi la coerenza tra il profilo del soggetto promotore e l'iniziativa imprenditoriale, che descriva la validità tecnica, economica e finanziaria dell'iniziativa.
Per poter accedere alle agevolazioni, inoltre, è previsto un colloquio finalizzato alla verifica del possesso delle conoscenze e competenze necessarie alla realizzazione dell'iniziativa proposta.
Inoltre Invitalia, al fine di disincentivare comportamenti non corretti da parte dei beneficiari delle agevolazioni, ha avviato, in attuazione di un accordo sottoscritto con la Guardia di Finanza, un processo di monitoraggio dell'intero ciclo dei finanziamenti concessi.

Garanzia giovani: un'impresa per il tuo futuro




La Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Con questo obiettivo sono stati previsti dei finanziamenti per i Paesi Membri con tassi di disoccupazione superiori al 25%, che saranno investiti in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un'attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo (Neet - Not in Education, Employment or Training).
In sinergia con la Raccomandazione europea del 2013, l'Italia dovrà garantire ai giovani al di sotto dei 30 anni un'offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio, entro 4 mesi dall'inizio della disoccupazione o dall'uscita dal sistema d'istruzione formale.
Se sei quindi un giovane tra i 15 e i 29 anni, residente in Italia – cittadino comunitario o straniero extra UE, regolarmente soggiornante – non impegnato in un’attività lavorativa né inserito in un corso scolastico o formativo, la Garanzia Giovani è un’iniziativa concreta che può aiutarti a entrare nel mondo del lavoro, valorizzando le tue attitudini e il tuo background formativo e professionale.
Programmi, iniziative, servizi informativi, percorsi personalizzati, incentivi: sono queste le misure previste a livello nazionale e regionale per offrire opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro, in un’ottica di collaborazione tra tutti gli attori pubblici e privati coinvolti.
Per stabilire in modo opportuno il livello e le caratteristiche dei servizi erogati e aumentarne l'efficacia, si è scelto di introdurre un sistema di profiling che tenga conto della distanza dal mercato del lavoro, in un'ottica di personalizzazione delle azioni erogate: una serie di variabili, territoriali, demografiche, familiari e individuali profilano il giovane permettendo così di regolare la misura dell'azione in suo favore.
Nel dettaglio le misure previste dalla Garanzia sono:
Per accedere al Programma e ai servizi universali di informazione e orientamento, occorre registrarsi e aderire.
In seguito sarà possibile accedere alle misure previste dal Programma.
   
Agevolazioni per assunzione di personale:
Il panorama delle agevolazioni in favore dei datori di lavoro che assumono personale è, nel nostro ordinamento, estremamente variegato: a disposizioni scaturenti dalla Legislazione nazionale, si aggiungono norme di derivazione regionale e, talora, provinciale, con un quadro complessivo, particolarmente dispersivo. A tal fine consigliamo di consultare l'ottima guida predisposta dalla Direzione Provinciale del Lavoro di Modena:


Fondo di garanzia per le PMI - Decreto ministeriale 24 aprile 2014.


Decreto ministeriale 24 aprile 2014 - Approvazione delle condizioni di ammissibilità e disposizioni di carattere generale per la concessione della garanzia del Fondo su portafogli di finanziamenti erogati a piccole e medie imprese.
 
Con decreto del Ministro dello sviluppo economico 24 aprile 2014 sono state approvate le integrazioni alle condizioni di ammissibilità e le disposizioni di carattere generale per l’amministrazione del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, di cui all’articolo 2, comma 100, lettera a), della legge 23 dicembre 1996, n. 662 , relative alla concessione della garanzia su portafogli di finanziamenti.
Il comunicato relativo al decreto è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 105 dell’8 maggio 2014.

Per maggiori informazioni

lunedì 12 maggio 2014

#vinciamonoi Giovedi dal palco ho spiegato che in Europa andremo a portare fatti.

Il programma del Movimento 5 Stelle in Europa è già scritto e lo depositeremo il giorno dopo le elezioni (alla faccia di economisti e politologi che ci deridono). Mentre gli altri penseranno alle poltrone, i nostri parlamentari eletti depositeranno subito i 7 punti del programma e ne chiederanno la discussione in Aula.
Non abbiamo tempo da perdere. O l'Europa cambia o ce ne andiamo noi

martedì 6 maggio 2014

Beppe Grillo sarà a Napoli giovedì 8 maggio per il #VinciamoNoiTour!

Dalle 18.00 alle 21.00 incontreremo i cittadini nel cuore di Napoli, in piazza della Sanità. Saremo lì con i parlamentari campani del M5S e con i candidati alle europee. Sarà una bella serata. Affronteremo tanti temi, parleremo di Europa, del nostro futuro, dei nostri beni comuni. Una rivoluzione è in atto e non dobbiamo mai dimenticarlo!

Diamo una mano ai ragazzi di Napoli per l'organizzazione. Il Movimento 5 Stelle non ha sponsor, non ha finanziamenti pubblici, non ha banche o gruppi industriali alle spalle. Siamo una comunità, ognuno mette a disposizione dell'altro ciò che sa fare.
Tutto quello che facciamo è possibile grazie al contributo, all'impegno, al lavoro dei cittadini. Stiamo raccogliendo i fondi per realizzare l'evento. Abbiamo bisogno del service per il palco e di tutti i servizi accessori. Anche un piccolo contributo può fare la differenza.
Qui http://bit.ly/sostieni potete effettuare una donazione. Tutte le entrare e le uscite saranno rendicontate sul meetup di Napoli e sul sito del movimento Campania. Grazie a tutti, ci vediamo giovedì alla Sanità!
Loro non molleranno mai, noi neppure!
#vinciamonoi

giovedì 1 maggio 2014

Oggi al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia abbiamoparlato di lobbies

Ho spiegato il nostro successo alla Camera dei deputati: grazie al Movimento 5 Stelle per la prima volta nella storia della Repubblica nasce un comitato per il registro dei lobbisti. I gruppi di pressione non potranno più accedere indisturbati a Montecitorio, i cittadini finalmente sapranno chi entra e chi esce, chi incontra e perché alla Camera. Ho illustrato il nostro progetto alle più importanti associazioni europee che si occupano di trasparenza.