lunedì 10 febbraio 2014

Il mio racconto sulla giornata di ieri in Sicilia, non la dimenticherò mai!

La giornata di ieri in Sicilia non la dimenticherò mai più, dalle centinaia di cittadini, fino agli studenti "fuori sede" che mi hanno ospitato nella loro stanza a Palermo. 24 ore incredibili.

Sono arrivato all'aeroporto di Punta Raisi alle 10:00 (partivo da Bergamo) dove ho trovato Loredana Lupo e il marito, venuti a prendermi. Abbiamo raggiunto gli altri (Nuti, Di Battista, Lezzi, Di Vita) a Piana degli Albanesi, comune fuori Palermo dove c'era un teatro pieno di cittadini che ci aspettava. Lì abbiamo pranzato insieme ad un centinaio di attivisti, persone splendide che ti riempiono il cuore. Alle 16 abbiamo raggiunto Termini Imerese: 500 persone di domenica pomeriggio che hanno inondato l'aula consiliare. Decine di domande e proposte. Un ringraziamento alle forze di Polizia per la professionalità.
Da Termini siamo andati via alle 20:00. Abbiamo mangiato una pizzetta a Bagheria e siamo ripartiti per Palermo. Alle 21:30 era un vero e proprio delirio: 400 persone nel teatro Orione e altre 300 che non riuscivano ad entrare (in foto). Abbiamo improvvisato un dibattito in parallelo, fuori in cortile, urlando a squarciagola. Stupendo.
All'una siamo andati via. Io e Alessandro Di Battista siamo stati ospitati a casa di studenti fuori sede a Palermo. Due di loro avevano dato "diritto parlamentare" all'università, ne abbiamo parlato fino alle due di notte bevendo un pò di vino, che ci aveva regalato un contadino di Piana. Alle dieci stamattina eravamo di nuovo a Roma.

Siamo una comunità, davvero. Al di là della politica ci vorremo sempre bene. Forza M5S!