mercoledì 29 gennaio 2014

Quando si sopprimono i diritti dell'opposizione, il conflitto, dal dibattito parlamentare che si svolge a norma di regolamento, si trasferisce fuori dal Parlamento. Quando togli all'opposizione gli strumenti per discutere democraticamente, aumenta l'aggressività in aula. E la responsabilità è del Presidente (Boldrini) che ha strozzato il dibattito parlamentare. E della maggioranza che gliel'ha chiesto.
Per me la Presidente Boldrini deve dimettersi. Questo comportamento è pericoloso per il Paese.
Mentre tutto questo avveniva, la maggioranza cantava "Bella Ciao". Roba da far girare nella tomba i nostri padri della Resistenza. Lo andassero a spiegare a loro che hanno regalato 7 miliardi alle banche.