lunedì 30 dicembre 2013

Aiuti alle PMI ecco come richiederli

Come si accede al fondo per il quale il #M5S si è battuto tanto?
Le PMI (Piccole e Medie Imprese) non riescono ad accedere al credito perchè le banche negano i prestiti per mancanza di garanzie, per cui le PMI non possono fare investimenti e non riescono quindi a crescere creando magari nuova richiesta di lavoro.
Esiste un fondo che si chiama “Fondo di garanzia” dove lo STATO fa da garante affinchè le PMI possano accedere ai prestiti a condizioni agevolate. [art. 2 comma 100 lettera a) della legge 23 Dicembre 622/96]
Ecco che il Movimento 5 Stelle ha ottenuto la possibilità ad Agosto 2013 (http://goo.gl/Kk4Xxi) di poter far versare soldi da chiunque lo voglia in questo fondo, facendo in modo che potesse divenire sempre più grande e di conseguenza di poter garantire per un numero di Imprese sempre più numeroso.
***** Come si ottiene il prestito?
Basta andare su questo sito per avere tutte le informazioni
http://www.fondidigaranzia.it/imprese.html
***** Per capirne di più
- sito del tesoro http://goo.gl/xk6k5v
- decreto legge http://goo.gl/R2ou7k
- 2.5 Milioni di € dal M5S alle PMI http://goo.gl/6uKjyq

Federico D'Incà MoVimento 5 Stelle - il nostro nuovo capogruppo.


DIGNITÀ O POCHI MINUTI DI CELEBRITÀ?

Ieri ho conosciuto un attivista della provincia di Salerno che si impegna da anni sulla corruzione relativa agli appalti e concorsi pubblici. In questi giorni ha ricevuto più volte minacce. Ha registrato anche le telefonate ed ha denunciato tutto alle autorità che stanno indagando. Ieri l'ho incontrato al gazebo del suo comune, una persona dignitosa che con molta sobrietà sta affrontando questa preoccupante vicenda.

Nella stessa giornata di ieri ho letto un turbinio di comunicati stampa contro il blog di Grillo, reo di aver pubblicato un post a cui qualche persona (che potrebbe essere anche un bambino di 10 anni o un tesserato del Pd) ha inserito commenti violenti.
L'ultima volta che la sinistra ha provato a strumentalizzare questi episodi cercando di far passare il concetto "grillo pubblica i post - qualcuno li commenta violentemente - quindi è colpa di grillo", hanno fatto la figura dei fessi. Infatti circa un mese fa scoprimmo che era stato un "renziano" ad aver scritto nei commenti al post su Giachetti,"sparateli, etc etc" firmandosi anche! Un genio....un renziano d'altronde.

Ma quello che più non riesco a comprendere è il vittimismo mediatico che si sforzano di innescare certe persone o testate (anche usando le alte cariche istituzionali): abbiamo sempre detto che se si vuole denunciare chi ha scritto un commento violento, il blog è ben lieto di collaborare con le autorità e ovviamente lo condanna. Cosa che faccio anche io quando ricevo email minatorie. Lo stesso fanno anche gli altri miei colleghi del Movimento 5 Stelle. E ce ne sono tante.
Però non vado ad accusare Facebook o il provider della posta elettronica, chiedendogli di rispondere personalmente. Ma soprattutto non sfrutto questi episodi per salire alla ribalta mediatica.

E sta tutta qui la differenza. Dignità o pochi minuti di celebrità?

mercoledì 25 dicembre 2013

Dedico questo Natale alla mia gente!

In questi mesi ho girato gran parte delle Regioni d'Italia. Ho conosciuto l'agghiacciante situazione dei villaggi "map" nelle zone terremotate dell'Emilia, le aree depresse dove gli imprenditori italiani hanno chiuso quasi tutte le aziende, ho conosciuto operai che occupano le loro fabbriche nonostante i proprietari in una notte siano scappati in Romania, ho conosciuto aziende tessili divorate dalla concorrenza sleale dei cinesi e padri di famiglia che nonostante la disoccupazione continuano ad essere cittadini onesti. A loro va il mio pensiero, che si traduce ogni giorno in atti parlamentari concreti per migliorare questo Paese.

Ma devo dire che quando a fine settimana torno in Campania e vengo ricevuto dalle solite brutte notizie: questo parente o quell'amico che ha scoperto di avere un tumore, perdo la testa. "Chemioterapia" è una delle parole più diffuse ormai. <<"Ora come sta?" - "eh, sta facendo le chemio...">>. Una terribile discussione quotidiana.

Alla mia gente, i 4 milioni di cittadini che abitano la Terra dei Fuochi, dedico gli auguri di questo Natale. Che possa essere un'occasione di rinascita. Soprattutto per la nostra indignazione, che stenta a risorgere. Non rassegniamoci alle passerelle di Renzi o della De Girolamo che sono i nuovi volti dei nostri vecchi aguzzini (Bassolino e Cosentino). Noi qui ci abitiamo, loro invece qui vengono in gita.

Possa essere il Natale di una nuova coscienza civile. Una nuova voglia di partecipazione per i campani. Iniziamo dal 28 dicembre a questo evento http://goo.gl/FG2LBp
Forza!

Video: http://youtu.be/m5JleEf8SXQ


sabato 21 dicembre 2013

LA PORCATA DI FINE ANNO: ANCORA SLOT MACHINE

Al Senato nel Decreto Legge "Roma Capitale" il Pd e "Nuovo Centro Destra" hanno aggiunto una norma porcata sulla proliferazione delle slot machine. Siccome non c'è tempo per modificarlo e rimandarlo al Senato (visto che scade il 30), la maggioranza deve farlo decadere (basta non votarlo alla Camera), oppure tengano presente che gli facciamo passare Natale e Santo Stefano a Montecitorio dietro al nostro ostruzionismo.
Queste norme giocano con la vita delle famiglie italiane. Ho visto troppa gente perdere tutto dietro il gioco d'azzardo per lasciare andare. 
Chissà perché queste cose le infilano sempre al fotofinish (prima della pausa natalizia).
LEGGI L'ARTICOLO http://goo.gl/yHQw3W

giovedì 19 dicembre 2013

ABBIAMO VINTO!

Il Ministero di Economia e Finanze ha sbloccato il conto. 
Il Movimento 5 Stelle mantiene le promesse: oggi restituiamo due milioni di euro di nostri stipendi alle piccole e medie imprese italiane. Dopo due giorni di presidio permanente di parlamentari e attivisti all'esterno del Ministero, L'IBAN è finalmente arrivato.

mercoledì 18 dicembre 2013

LOBBISTI IN AZIONE!

È mai possibile che ci siano più lobbisti fuori dalle Commissioni che parlamentari dentro? 
È inaccettabile. Le commissioni non possono lavorare con serenità se fuori ci sono le grandi aziende che fanno pressione sui politici.
Annunceremo in capigruppo la richiesta della riorganizzazione degli accessi al palazzo. Ieri sera la comm. bilancio è stata interrotta per via di una lobby scontenta. 
Vi pare normale?

                                


lunedì 16 dicembre 2013

RESTITUTION DAY 2: 2,5 MILIONI PRONTI PER LE IMPRESE MA LETTA NON APRE IL FONDO!

Oltre 2,5 milioni di euro pronti per le piccole e medie imprese, ricavati dai tagli a stipendi e diarie dei parlamentari del Movimento 5 Stelle, sono bloccati dal non far nulla del Governo Letta. Sembra assurdo ma è tutto vero. Un po' di storia: http://bit.ly/1b7swBY

TERRA DEI FUOCHI E TUMORI: CI SONO ANCORA DUBBI?

Pcb e metalli pesanti nel sangue del popolo della Terra dei Fuochi. Lo studio dell'università Federico II è partito dalla storia di Enza Maisto, 16 anni, di Acerra, morta la settimana scorsa per un osteosarcoma, tumore incurabile delle ossa. Enza era diventata il simbolo della Terra dei Fuochi. Poco prima del suo addio la ragazza si era lasciata fotografare nel letto d'ospedale mentre reggeva un foglio con la scritta "Acerra non deve morire". 

L' articolo intero qui:
http://www.ilmediano.it/apz/vs_art.aspx?id=7747

giovedì 12 dicembre 2013

RENZI RINUNCIA AI RIMBORSI ELETTORALI. RENZI FIRMA QUI.

Renzie vuole tagliare un miliardo di euro di costi della politica. La parola di Renzie è sacra. Gli voglio credere. Inizi dai soldi del partito di cui è segretario. Rinunci ai finanziamenti pubblici. E' sufficiente una firma. La lettera l'ho preparata io. Capitan Findus Letta ha raccontato balle su balle sul taglio dei rimborsi elettorali che si è puntualmente intascato a luglio insieme agli altri partiti: una rata di 91 milioni. Renzie rinunci ai 45 milioni di euro, comunque illegittimi. E, per finire l'opera, restituisca il malloppo di circa un miliardo di euro che il pdmenoelle si è intascato dal 1993, l'anno in cui gli italiani votarono per l'abolizione dei finanziamenti con un referendum.
Il MoVimento 5 Stelle ha rinunciato ai finanziamenti pubblici: 42.782.512,50 di euro che appartengono ai cittadini, in virtù di un referendum come ha stabilito la Corte dei Conti.
Non è necessaria una legge, è sufficiente che Renzie dichiari su carta intestata, come ha fatto il M5S, la volontà di rifiutare i rimborsi elettorali con una firma. Ho aggiornato il documento che Bersani si era rifiutato di firmare e che Renzie sicuramente firmerà (qualcuno può dubitarne?) per ufficializzare il rifiuto. ‪#‎Renziefirmaqui‬!

Chiedi a Renzie di rinunciare ai rimborsi elettorali su Twitter con l'hashtag #Renziefirmaqui

Ripartiamo dalle scuole!

Sabato mattina sarò alla scuola media "G.M. Cante" di Giugliano (Na) per continuare il percorso con le scuole per conoscere il funzionamento della Camera dei Deputati. Sono arrivate decine di inviti da scuole di tutta Italia. A breve pubblicherò l'elenco così potremo organizzarci per tutti gli appuntamenti.
Dopo aver spiegato con video e foto le procedure della Camera, apriamo il dibattito con gli studenti. È dalle scuole che dobbiamo ripartire.

mercoledì 11 dicembre 2013

Il discorso di Letta alla Camera

Letta ha fatto un altro discorso di annunci. La copia ancora più anacronistica di quello di aprile. Quando inizieranno i fatti, questo non si è capito. Sono 6 mesi che il Paese attende (invano).

Tra le altre cose, dice di voler tornare al dettato dell'Articolo 138 per le riforme costituzionali.
Se avessimo iniziato 6 mesi fa quando lo dicevamo (solo) noi, avremmo già finito. Solo che quando Letta cambia idea (ipocritamente) "è uno statista". Quando lo dice il Movimento 5 Stelle "è demagogico".

Tra le fregature, secondo Letta e Renzi, il Senato deve diventare la Camera delle regioni. Cioè: lasciano in piedi il carrozzone rendendolo ancora più inutile, (esiste già la "conferenza permanente stato-regioni"). O lo eliminiamo o gli diamo un senso. Perché costa un miliardo il "giocattolo"...

Fingere di abolire il Senato è la solita "renziata". Come chiedere a noi di votare la sua Legge sul Senato. Dichiarandolo ha dimostrato di non conoscere minimamente le procedure parlamentari (c'era da aspettarselo da un Sindaco - assenteista -che non conosce neanche il suo consiglio comunale).

martedì 10 dicembre 2013

Da 9 mesi senza auto blu e scorte...

160 parlamentari del Movimento 5 Stelle (incluso il vice presidente della Camera) girano senza scorte e auto blu da 9 mesi e stanno benissimo.
Gli altri che stanno criticando il post di Grillo da ore, provino questo brivido una volta tanto.
In teoria se sei eletto dal popolo e fai cose per i cittadini, non dovresti temere nulla, ovvero non hai bisogno che i poliziotti ti proteggano. In teoria...


lunedì 9 dicembre 2013

Di Maio (M5S): «Asse M5S-Fi-Sel? Farneticazioni di un ottantenne. A Renzi do 5-6 giorni. Mattarellum entro Capodanno».

«Le ho viste più come le farneticazioni di un ottantenne». Il grillino e vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, intervistato da IntelligoNews, commenta così le parole di Silvio Berlusconi su una possibile convergenza tra M5S, Forza Italia e Sel. «Io spero che il Presidente della Repubblica possa convincersi che questa legislatura non può andar avanti», dice Di Maio, che però sottolinea: «Ma per questo non c’è bisogno di fare asse con due partiti della Seconda Repubblica, come Forza Italia e Sel, che hanno tradito continuamente il loro elettorato». Il grillino dà una scadenza a Renzi: «A questo Pd che cambia verso gli do 5-6 giorni, perché in 5-6 giorni può fare quello che ha detto e, se non lo fa, vuol dire che è sempre lo stesso Pd». Sull’agenda di Di Maio, a Capodanno c’è il Mattarellum. «In due settimane, il Mattarellum può essere di nuovo nel nostro ordinamento», dichiara il grillino, che interrogato sulle europee di maggio suggerisce: «Una strada, due servizi».

Leggi tutta l'intervista all'agenzia "intelligonews": http://goo.gl/fOqDBE

domenica 8 dicembre 2013

CLAUDIO COMINARDI (Deputato M5S) ORGOGLIO ITALIANO

In questi giorni è accaduta una cosa di cui non sentirete nei TG, e di cui si sta parlando in tutte le capitali europee, tranne Roma... chissà come mai... una delegazione della commissione lavoro del MoVimento 5 Stelle si è recata a Bruxelles per lo "European Youth Forum", importante manifestazione gestita dai più giovani parlamentari d'Europa. Il tema di quest'anno era trovare soluzioni per la disoccupazione giovanile.
Claudio Cominardi ha preso la parola per un discorso che è stato considerato da tutti il più commovente e culturalmente evoluto nonché il discorso più europeista mai ascoltato in tempi recenti a Bruxelles. La BBC ha aperto il suo telegiornale dicendo che "un deputato italiano offre uno strumento rinfrescante per un nuovo modello Europe" ("An Italian representative gives a refreshing tool for a new European model").

Il discorso qui: http://goo.gl/F4t04f