lunedì 16 settembre 2013

TRASFORMARE IL VOTO SEGRETO IN PALESE

Una precisazione è dovuta. Non è vero che l'Assemblea del Senato dovrà per forza votare a scrutinio segreto sulla proposta di decadenza del senatore Berlusconi, che formulerà la Giunta. Ciò avverrà solo se lo chiederanno (e sicuramente lo chiederanno) 20 senatori.

Sia subito calendarizzata la proposta di modifica del Regolamento del Senato che sta per presentare il MoVimento 5 Stelle per eliminare la possibilità di voto segreto e si vada al voto palese sulla decadenza di Berlusconi.

Nel caso non dovesse passare questa proposta, e non si capirebbe il perché, C'E' UN ALTRO METODO utilizzato da alcuni partiti per controllare i propri "onorevoli" durante il salvataggio di Nicola Cosentino (che ci fu grazie alla Lega) e farebbe proprio al caso del PD in aula al Senato: VOTARE CON IL DITO MEDIO.

Nessuna volgarità, ma semplicemente un dato di fatto.
Se guardate la console in foto con cui votano i parlamentari, capite bene che inserendo quattro dita nell'alloggiamento è impossibile capire per cosa si sta votando.
Tenendo presente che il pulsante a sinistra è quello per il SI, quello al centro è l'ASTENUTO e quello a destra il NO, basta usare solo il dito medio (spostandolo sul pulsante preferito) e sarà chiarissimo per cosa stanno votando i senatori PD.
Il resto lo faranno i fotografi.

Per il resto la mia opinione è che il Movimento 5 Stelle dovrebbe uscire dall'aula e lasciare PD e PDL da soli a scannarsi durante la votazione.

Siamo alla resa dei conti. Grazie al Movimento 5 Stelle non hanno più scuse per salvarsi a vicenda. La seconda repubblica è agli sgoccioli.