lunedì 30 settembre 2013

Indossiamo l'elmetto!

Forse l'immagine è un po' esagerata...ma sta per cominciare una settimana importantissima e come abbiamo sempre detto: "siamo in guerra".
NE VEDRETE DELLE BELLE. A cominciare da oggi.
Indossiamo l'elmetto.

domenica 29 settembre 2013

Sfatiamo il mito che serve un Governo a tutti i costi per fare la Legge Elettorale.
L'unico motivo per cui serve un Governo a tutti i costi è per fargli fare i loro porci comodi per altr.o tempo.
La Legge elettorale, se solo si volesse (ma è chiaro che non vogliono) si potrebbe cambiare in due settimane in Parlamento, anche con il Governo dimissionario. E poi al voto.
Questo Governo ci è costato 2 miliardi di euro solo per i condoni alle slot machine (1000 volte di più di nuove elezioni). Facciamola finita.
Nessuna analisi politica. Non deve interessarci delle strategie e di giocare ai piccoli onorevoli.
Loro (Pd e Pdl) hanno fallito e noi vinciamo le prossime elezioni.
Per fermare l'aumento dell'Iva basta alzare la tassazione sulle rendite finanziarie (i guadagni in borsa). Un paio di righe di Legge.
Chi voleva farlo poteva farlo, se non fosse che Pd e Pdl sono partiti delle banche, non delle piccole e medie imprese e di quelli che davvero lavorano in questo Paese.
Li dobbiamo mandare tutti a casa. Senza offrirgli stampelle.
I prossimi mesi saranno per cuori forti. Siamo alla fine della Seconda Repubblica.

mercoledì 18 settembre 2013

Stamattina ho letto una notizia sui rifiuti tossici interrati a Casal di Principe in Campania.
"Ieri nelle campagne di Casal di Principe sono stati dissotterrati rifiuti tossici della camorra"

È una frase disinformante a mio parere. Quei rifiuti tossici sono di aziende europee ed italiane (senza scrupoli), che hanno fatto la loro fortuna pagando sotto costo lo smaltimento degli scarti di lavorazione industriale.
La camorra o criminali in genere sono stati il braccio di questo business.
Un business che non poteva esistere senza la connivenza di pezzi delle istituzioni e imprenditoria. In questo Paese le mafie non esisterebbero senza la corruzione politica e imprenditoriale in genere.
DOMANI ALLE 9:15 continua l'istruttoria in Ufficio di Presidenza sulla desecretazione delle dichiarazioni del pentito Carmine Schiavone, rilasciate nel 1997.

Il M5S (componenti Di Maio, Fraccaro, Mannino) chiederà la desecretazione di tutti gli atti.

lunedì 16 settembre 2013

TRASFORMARE IL VOTO SEGRETO IN PALESE

Una precisazione è dovuta. Non è vero che l'Assemblea del Senato dovrà per forza votare a scrutinio segreto sulla proposta di decadenza del senatore Berlusconi, che formulerà la Giunta. Ciò avverrà solo se lo chiederanno (e sicuramente lo chiederanno) 20 senatori.

Sia subito calendarizzata la proposta di modifica del Regolamento del Senato che sta per presentare il MoVimento 5 Stelle per eliminare la possibilità di voto segreto e si vada al voto palese sulla decadenza di Berlusconi.

Nel caso non dovesse passare questa proposta, e non si capirebbe il perché, C'E' UN ALTRO METODO utilizzato da alcuni partiti per controllare i propri "onorevoli" durante il salvataggio di Nicola Cosentino (che ci fu grazie alla Lega) e farebbe proprio al caso del PD in aula al Senato: VOTARE CON IL DITO MEDIO.

Nessuna volgarità, ma semplicemente un dato di fatto.
Se guardate la console in foto con cui votano i parlamentari, capite bene che inserendo quattro dita nell'alloggiamento è impossibile capire per cosa si sta votando.
Tenendo presente che il pulsante a sinistra è quello per il SI, quello al centro è l'ASTENUTO e quello a destra il NO, basta usare solo il dito medio (spostandolo sul pulsante preferito) e sarà chiarissimo per cosa stanno votando i senatori PD.
Il resto lo faranno i fotografi.

Per il resto la mia opinione è che il Movimento 5 Stelle dovrebbe uscire dall'aula e lasciare PD e PDL da soli a scannarsi durante la votazione.

Siamo alla resa dei conti. Grazie al Movimento 5 Stelle non hanno più scuse per salvarsi a vicenda. La seconda repubblica è agli sgoccioli.

venerdì 13 settembre 2013

Puoi frodare il fisco, essere indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, essere un pregiudicato a vario titolo, essere un ex piduista e stare comodamente seduto in Parlamento ma...

Puoi frodare il fisco, essere indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, essere un pregiudicato a vario titolo, essere un ex piduista e stare comodamente seduto in Parlamento ma, per favore: non salire sul tetto!

Attivo il portale del gruppo!

Ho più volte ripetuto che quando siamo arrivati in Parlamento non sapevamo neanche dov'era la carta per fotocopie.
Oggi ce l'abbiamo fatta. Abbiamo un gruppo con il personale, uffici e lavora a pieno ritmo per Leggi, comunicazione etc.
Da oggi è attivo anche il portale del gruppo http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/
e nei prossimi giorni qui pubblicheremo anche i bilanci del gruppo parlamentare. Tanto per rispondere all'Espresso di oggi...

Siamo l'unica forza neofita del parlamento con tutti parlamentari al primo mandato. Questo lavoro servirà a chiunque arriverà in futuro.

mercoledì 11 settembre 2013

#ConstitutionDays, 3 giorni in 3 minuti

Vi lascio a questo video che riassume i tre giorni sulla Costituzione del Movimento 5 Stelle. Nonostante oggi sia stata approvata questo assurdo Disegno di Legge, restano ancora altri 90 giorni per l'approvazione definitiva. Continuiamo a far salire il livello di attenzione sul tema.

sabato 7 settembre 2013

SI HO RISO

Siamo di fronte ad un Italia in cui:

- la maggioranza bulgara che c'è in Parlamento è stata fabbricata in provetta (se Bersani, Monti e Berlusconi avessero annunciato l'alleanza in campagna elettorale, non avrebbero preso neanche un quarto dei voti ottenuti);

- il Parlamento è stato eletto con una Legge Elettorale con evidenti profili di incostituzionalità che forse ad ottobre diventeranno il contenuto di una sentenza;

- la maggioranza che sta modificando la Costituzione è tenuta in piedi dal destino di un condannato in via definitiva per frode fiscale che compare nelle motivazioni della sentenza Dell'Utri sul concorso esterno in associazione mafiosa;

- stiamo modificando in maniera incostituzionale la Costituzione stessa, cambiando le regole previste dai padri costituenti: l'Art 138 (che rappresenta la caratteristica fondamentale di rigidità della Carta)

- si vogliono affidare le riforme ad un Comitato di 40 Parlamentari nel quale se un componente muore o si vende ad altro partito, non può essere sostituito;

e si vuole istituire una forma di governo presidenziale o semi-presidenziale non contemplata dalla stessa Costituzione.

IERI SERA uno dei Questori della Camera (Deputato di questa maggioranza) mi ha gridato contro (alla presenza di diversi testimoni), che si sente indignato per come è stata mortificata la democrazia in questo Paese, a causa di quello striscione e di quel gesto.

SI, LO CONFESSO. Ho risposto con una sonora risata...

domenica 1 settembre 2013

Il mio voto non lo avrà mai più...

Ogni volta che qualcuno nomina i senatori del Movimento 5 Stelle si guadagna la prima pagina dei giornali. Non importa se siano tutti e 50, 1 o 15 "pronti a sostenere il Letta-bis" (fantascienza), basta solo sparare un numero e fare un comunicato stampa, la notorietà è assicurata.

Il solito "passaggio" che il Movimento 5 Stelle ha dato in questi anni ai tanti autostoppisti della politica finiti in disgrazia.
Tra questi c'è anche Sonia Alfano (Parlamentare europeo IDV, che all'inizio si era dichiarata candidata indipendente, perciò sostenuta dai meetup) che ha concluso il suo mandato, e vorrebbe essere rieletta a maggio. Le consiglio umilmente di avviare la sua campagna elettorale in altro modo, magari splendendo di luce propria, parlando di temi e di cose fatte, piuttosto che inventare leggende metropolitane.

Una cosa è certa: il mio voto non lo avrà mai più, come quello di tanti altri italiani frodati dal suo trasformismo politico e da quello del suo amico Luigi De Magistris (che tra le altre cose, in 1 anno e mezzo da Sindaco di Napoli ha collezionato più inchieste giudiziarie a suo carico e raccomandazioni al fratello, che qualche azione di cambiamento per la Città. Chiedere ai napoletani per credere).

LA MIA GENTE E LA SIRIA

Questa estate sono stato due giorni in Sicilia, dove tra le altre cose ho incontrato Giancarlo Cancelleri (nostro parlamentare all'Ars siciliana).
Gli ho chiesto del "Muos" di Niscemi (il sistema satellitare americano che guida gli aerei senza pilota che bombardano negli scenari di guerra), gli ho chiesto cosa potevamo fare da Roma per aiutarli ad impedirne la costruzione.

Non dimenticherò mai le sue parole: "Dobbiamo muoverci. Prima ancora dell'inquinamento elettromagnetico, quelle antenne sono un pericolo per la vita di tutti i siciliani. Non voglio che la MIA GENTE diventi un obiettivo militare da bombardare. Niscemi è a pochi chilometri da lì.
Ovunque quegli aerei stiano bombardando, il modo più semplice per staccargli la spina sarà colpire le antenne, ovvero il Muos".

Vorrei che Letta avesse la stessa sensibilità di Giancarlo nel dire ad Hollande e Obama che noi con il bombardamento della Siria non vogliamo avere niente a che fare. E non c'è scusa che tenga per giustificare un attacco con le armi per fermare altre armi. Soprattutto perché non è stata trovata alcuna arma chimica dagli ispettori Onu.

Vorrei sentir dire a Letta "io la mia gente non la metto in pericolo. L'Italia è il Paese più esposto nel Mediterraneo in caso di ritorsioni".
Ma è il Presidente del Consiglio che non abbiamo. Il Governo e la maggioranza che non abbiamo.
Sono giorni che dicono "vorremmo ma non possiamo, trovate una soluzione per farci partecipare".

Not in my name.

LA COSTITUZIONE NON SI TOCCA (in questo modo)

Siamo arrivati in Parlamento con l'intenzione di dimezzare i parlamentari ed inserire nella Costituzione strumenti di partecipazione come il Referendum Propositivo senza quorum. Per non parlare degli altri strumenti di controllo dei parlamentari come "Recall" etc.

Nessuno si azzardi a pensare che siamo dei conservatori che pensano che tutto vada bene e non ci sia bisogno di "innovare" la Carta. Pensiamo però che vada modificata con le regole previste dall'Art. 138 della Costituzione, che hanno previsto i nostri Padri Costituenti. Quelle che coinvolgono i 1000 Parlamentari che paghiamo per fare il proprio lavoro.
Articolo che in questo momento è sotto attacco.

Il 6-7-8 SETTEMBRE succedono cose importanti alla Camera dei Deputati: vogliono stravolgere la Costituzione affidandola ad un comitato.

Facciamo sapere cosa sta accadendo segnalateci le vostre iniziative territoriali a questo indirizzo email: 138banchetti@gmail.com per diffonderle via Google Map.