domenica 30 giugno 2013

Beppe e i fuoriusciti.

Quando eravamo sui palchi in giro per la Campania con Beppe durante il periodo della campagna elettorale, forse ho vissuto i momenti più emozionanti e veri di sempre. Ricordo però che arrivava sempre un passaggio del suo discorso dal palco, in cui con molta naturalezza esclamava che "avremmo persi 10 o 15 parlamentari per strada" (rivedere i video per credere). Io ci restavo sempre male, pensando che non ci fosse bisogno di fasciarsi la testa prima del tempo. Ma come sempre ha avuto ragione.
Era ampiamente prevedibile che qualcuno l'avremmo perso. Soprattutto nella settimana in cui restituiamo il 50% del nostro stipendio (questa)... e sono sempre più convinto dell'evanescenza di certe accuse (scuse) di chi esce. Basti vedere il caso di oggi della senatrice Anitori che ha collezionato il 95% di assenze in aula (per malattia) e che infatti alle riunioni non l'ho mai vista (consultare sito del Senato). Con tutto il rispetto per il suo caso, ma come fa a parlare di "partito personale" se qui con noi in Parlamento non c'è mai stata?...
Per me la risposta è sempre la più semplice e quella a portata di mano. Qui abbiamo poche regole (tea cui quella dello stipendio), chi non le rispetta è libero di andarsene, ma abbia almeno la dignità di non inventare scuse improbabili. Forse basterà a giustificare la propria coscienza, ma non a rispettare l'accordo sottoscritto con i cittadini.

mercoledì 26 giugno 2013

Spazza Tour, in MoVimento sulla terra dei fuochi



Metteremo i Parlamentari del Movimento 5 Stelle in un pullman, li porteremo in giro per la Campania facendogli vedere lo scempio prodotto dal Pd e Pdl, raccontando le storie di famiglie dilaniate da malati di tumore (il 40% in più di patologie tumorali negli ultimi 10 anni). Sul pullman con noi se vorranno ci saranno i giornalisti, racconteremo le nostre storie legate a discariche, cave sequestrate, roghi tossici in piena estate e rifiuti tossici sotterrati provenienti da tutta Europa.
Faremo un giro della Campania per raccontare ai cittadini cosa stiamo facendo in parlamento contro questo genocidio. C'è un percorso parlamentare ben preciso che abbiamo in mente e che spiegheremo il 5 luglio.
Io la mia terra non la dimentico...tra qualche giorno conferenza stampa e pubblicazione degli atti parlamentari.
Stay Tuned

(Evento fb)

martedì 25 giugno 2013

Sulla condanna di Berlusconi...

Molti mi chiedono cosa penso della condanna a 7 anni in primo grado a Silvio Berlusconi: penso che il PARTITO DEMOCRATICO ci governa insieme e non ne voterà l'ineleggibilità. E siccome Pd e Pdl rappresentano i due terzi del Parlamento, la strada per il cambiamento è ancora lunga, ma inesorabile.
Per tutto il resto c'è Ragusa, dove è appena stato eletto il settimo sindaco a 5 stelle.
Mi dispiace sedare gli entusiasmi che come sempre quando riguardano Silvio Berlusconi diventano tifo da stadio che di fatto lo fanno risorgere.
La sentenza di ieri è di primo grado, manca ancora l'appello e la cassazione. Anche se la cassazione (non so tra quanti mesi o anni) dovesse confermare la perpetua interdizione dai pubblici uffici, il Parlamento comunque dovrebbe votarla per renderla effettiva. Ciò significa che come per Cosentino, il risultato non è scontato. Non è scontato perché il PD non sappiamo come si comporterebbe, o forse lo sappiamo...visto che ha già dichiarato che non voterà l'ineleggibilitå di Silvio B. che si discuterà in commissione al Senato dal 9 luglio 2013. Visto anche che ci governa insieme compatto.

È per questo che invito sempre alla prudenza. Questo teatrino l'ho visto fare per anni. L'unico risultato che produce è costringere gli italiani a schierarsi dall'una o dall'altra parte. Invece dovremmo semplicemente stare dalla parte della Legge. Una di queste è quella sul conflitto d'interessi, del 1957! Quella che la sinistra finge di non conoscere dal 94 e che ignora ogni volta che deve votare l'ineleggibilitå per i SUOI e per Berlusconi.

domenica 23 giugno 2013

Una giornata in Abruzzo e Molise.

Ieri ho passato un'intera giornata tra Abruzzo e Molise ai gazebo ed eventi del Movimento 5 Stelle, insieme ad Andrea Colletti, Daniele Dell'Osso e Gianluca Castaldi (Cittadini Deputati e Senatori M5S). Ho incontrato centinaia di cittadini, abbiamo parlato del nostro "costruzionismo" in aula, delle difficoltà dei primi tempi in Parlamento, delle tecniche di informazione o di disinformazione.
Il Movimento è una grande famiglia, ovunque vai trovi qualcuno che ti ospita e ti offre da mangiare. E' splendido. Non perdiamo mai questo spirito.
Finché staremo tra i cittadini vorrà dire che siamo convinti di quello che stiamo facendo. E nulla potrà fermarci.

M5Snews '7giorni in Parlamento' - 10.06-16.06 (puntata 10)


venerdì 21 giugno 2013

FIAT POMIGLIANO: Stasera lo sciopero e la manifestazione dei sindacati fuori i cancelli.

Oggi avrei voluto passare questa giornata a Pomigliano d'Arco agli stabilimenti Fiat. In questi anni a Pomigliano come nel resto d'Italia hanno messo i lavoratori l'uno contro l'altro frantumandoli: assunti, precari, cassaintegrati, mobilitati, esodati, esiliati, licenziati. Dopo averli frantumati (con Leggi e Decreti che hanno favorito solo i poteri forti) hanno iniziato a metterli contro i piccoli e medi imprenditori che hanno ancora meno tutele lavorative in questo momento di crisi.
Ma Pomigliano d'Arco è lo specchio di questa triste realtà nazionale in cui se i lavoratori vengono licenziati, di conseguenza i negozi chiudono, falliscono le imprese che li riforniscono e ovviamente migliaia di famiglie si aggiungono a quelle che già pesano sui servizi sociali, facendoli scoppiare.
Stamattina sono sicuro che alla Fiat di Pomigliano oltre ai lavoratori in difficoltà ci sono anche i negozianti e il mondo del sociale. Tutti risentono delle scelte scellerate fatte per quegli stabilimenti in questi anni. Anche gli operai che sono a lavoro durante la manifestazione, perché sono sempre meno liberi di poter protestare e giustamente attaccati a quel poco lavoro che resta nelle nostre zone.
Purtroppo non potrò esserci perché sono in aula tutto il giorno per la votazione di fiducia al governo Letta che esautorandolo ancora una volta, abusa della pazienza del Parlamento.
Vorrei stare insieme alla mia comunità, perché per me di comunità si tratta: lavoratori, negozianti, imprenditori, servizi sociali. Solo uniti potremo salvarci.
Resterò a Roma tutta la giornata in Parlamento a vedere Civati, e i tanti sedicenti rivoluzionari di maggioranza, votare supinamente la fiducia al Governo Berlusc....ehm Letta..che in un mese e mezzo ha avuto il coraggio di dire che bisogna alzare l'Iva. Ma sono pagato anche per questo...

A breve incontrerò i lavoratori di Pomigliano qui a Montecitorio e inizieremo un progetto insieme per cercare di far riprendere questa realtà in crisi (una crisi prevedibile già 20 anni fa).

giovedì 20 giugno 2013

La giornata di domani...

Il Governo pone la fiducia sul Decreto Legge. Stamattina stavamo salvando il Parlamento, ma pur di non far passare le nostre proposte di pulizia del Decreto, preferisce porre la fiducia e far saltare tutti i tavoli. D'ora in poi nulla sarà più come prima. Si apre l'era del costruzionismo in aula, se si pensa che la Camera dei Deputati debba diventare un ente notificatore di Deccreti omnibus, dovranno prendersi le loro responsabilità. Quali? Enrico Letta: "Non userò la leva della fiducia per far passare i provvedimenti".
È bastato un mese.

Cosa succederà domani? Domani non faremo "ostruzionismo" sulla fiducia al Decreto Legge. Non ci interessa bloccare l'approvazione del Decreto, a noi interessava portare a casa qualche risultato per il popolo italiano, gli emendamenti che avevamo presentato.
Il nostro è "costruzionismo", lo attueremo ogni volta che ci sarà da far capire a Pd e Pdl che il Parlamento è stato eletto per legiferare, non per ratificare.
Useremo il "costruzionismo" solo quando vorremo che le proposte per i cittadini entrino nei provvedimenti in esame.
Oggi dopo che Pd e Pdl ci avevano fatto capire che erano pronti a "dialogare", ci siamo fidati e abbiamo pensato di iniziare a trattare per trovare soluzioni che migliorassero il Decreto.
Poi abbiamo realizzato che non avrebbero inserito nessuna delle modifiche da noi proposte. E in poche ore il Ministro Franceschini ha posto la fiducia (blindando il Decreto).
Così facendo hanno respinto la nostra proposta per le POPOLAZIONI TERREMOTATE che aumentava (per esempio) gli stanziamenti ai terremotati dell'Abruzzo, prendendo le risorse dalla tassazione delle rendite finanziarie.
#salviamoilparlamento #altrimenticheloabbiamoelettoafare?

mercoledì 19 giugno 2013

I miei ultimi interventi televisivi

Un intervista al TgR Campania del 16/06


Il mio intervento di apertura alla Relazione Annuale dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato andato in diretta su Rai 1

PD E PDL UNITI NELL'IMU


"Li stiamo guardando negli occhi mentre respingono il nostro emendamento(*) per rimandare il pagamento dell'IMU per le strutture turistico alberghiere, per la quale avevamo anche trovato copertura. Non esprimono nessuna emozione, nessun pentimento, nessuna remora. E quando chiediamo "Perché votate no? Come fate a non condividere?" rispondono alzando le spalle "ma si l'emendamento sarebbe anche condivisibile, ma la visione globale...". Ma che visione globale, commercianti e albergatori chiudono a decine, sono queste le categorie che dobbiamo aiutare, che sono la vera forza del nostro paese. Ma a questi non frega, l'importante è avere la poltrona sotto il sedere. " 

Matteo Mantero, M5S Camera

Finchè staremo tra i cittadini, nelle piazze, vorrà dire che siamo convinti di quello che facciamo.

(clicca sulla foto per visualizzare l'intero album)
Ringrazio la mia comunità, quella di Pomigliano d'Arco, tutti i cittadini che domenica hanno ascoltato la mia relazione trimestrale sull'operato in Parlamento e fatto nuove proposte da portare nelle commissioni.
Siamo nati nelle piazze e ci torniamo.
Vuoi contestarci? Ti diamo il microfono.
Vuoi spiegare una tua idea per il territorio? Hai tutto il tempo che ti pare.
Finchè staremo tra i cittadini, nelle piazze, vorrà dire che siamo convinti di quello che facciamo.
L'affetto che sto ricevendo in questi mesi è commovente. Grazie, senza i milioni di persone fuori, noi dentro saremmo persi.
Avanti!

La proposta: Inasprire le pene i reati ambientali

Di questa Legge sentirete parlare molto spesso e molto presto.
Io parlerò solo di temi, mi sono scocciato delle solite polemiche inutili che volutamente servono a coprire il lavoro che facciamo ogni giorno in Parlamento. 
Questa PROPOSTA è MADE IN CAMPANIA.

(clicca sulla foto per andare all'articolo)

lunedì 17 giugno 2013

Le foto dell'evento svoltosi a Pomigliano!

  
I CITTADINI ENTRANO NELLE ISTITUZIONI: la partecipazione è l’unico modo per riappropriarci della politica
L'incontro con i cittadini è il fulcro fondamentale dell'operato dei Portavoce del M5S, perché il Parlamento possa tornare ad essere il luogo in cui dare ascolto, voce e risposte alle esigenze reali del nostro Paese.
E’ questa la funzione dei nostri eletti in Parlamento: rappresentare un ponte, uno strumento di connessione diretta tra le Istituzioni e i cittadini, raccoglierne le istanze e trasformarle in proposte di legge.


clicca sulle foto per visualizzare l'intero album

domenica 16 giugno 2013

Le vostre mail...

Vorrei ringraziare chi mi ha inviato questa email. Ringrazio tutti per l'incoraggiamento che ci date ogni giorno. 

"Ciao Luigi, mio fratello lavora alla Camera per un gruppo parlamentare (non il vostro) ma vi conosce bene e mi racconta spesso di voi. Vi sono grata per quello che state facendo: lavorate almeno 12 ore al giorno, state presentando leggi che questo Parlamento non ha mai visto, vi battete emendamento per emendamento cercando di convincere gli altri a votarveli (il bello è che ci riuscte pure), rinunciate al 70% dei vostri soldi, alle auto blu e agli aerei di stato, ascoltate le persone ogni settimana, i comitati e le associazioni. In tv ve la cavate alla grande, nei vostri occhi si vede chiaramente che credete in quello che fate. Peccato che vi fanno sempre le stesse domande...anche questa è una forma di censura.
L'ultima volta non vi ho votato, sono un paio di settimane però che ho iniziato a partecipare alle riunioni del gruppo del movimento più vicino a casa mia (....). Da quando mio padre di 60 anni ha perso il lavoro.
Lo so è un po' egoistica come scelta, ma ora ho capito che tocca alla nostra generazione cambiare qualcosa. E se tu e gli altri state là, allora è possibile.
Non lo so come andrà a finire la storia del M5S, meritate tutto il sostegno possibile, ma non so se vi meritano gli italiani....
In ogni caso, ogni volta che qualcuno si lamenta con me dei politici, io rispondo sempre che "non sono più tutti uguali". Ce ne sono oltre 150 che ogni giorno in Parlamento lavorano sodo per 2500 euro al mese e sono arrivati lì senza voto di scambio!
Buon lavoro, orgogliosa di voi."


P.S. Stasera sarà a Pomigliano alle 18 >> QUI << l'evento facebook

venerdì 14 giugno 2013

La politica energetica in mano ai privati

"Il deputato Carlo Sibilia ha portato all’attenzione del governo-inciucio una “storia” che Global Witness, organizzazione internazionale governativa inglese, ha già raccontato all'assemblea degli azionisti ENI lo scorso 10 maggio. ENI e Shell sono le due multinazionali del petrolio più attive nel Delta del Niger. Secondo Global Witness ENI e Shell avrebbero pagato degli ex alti funzionari del governo nigeriano, per ottenere la licenza di un ricco giacimento offshore. Una procedura che viola le leggi internazionali anticorruzione, in quanto ogni contratto deve essere siglato direttamente con il governo, il quale ha assunto invece il ruolo di intermediario ricevendo in pagamento ben un miliardo e 92 milioni di dollari. La risposta del Vice-Ministro Fassina: il Governo Italiano ammette candidamente di non avere alcuna possibilità di controllare questi affari. Il 30% di quote che lo Stato conserva su ENI, sopravvissute alla stagione delle privatizzazioni, opera di fatto come uno 0%. La politica energetica risponde a interessi di privati. Se lo sapesse Enrico Mattei, Presidente ENI e servitore dello Stato fino a lasciarci la vita che il supremo interesse del Paese si è oggi trasformato in un arbitrio su cui lo Stato non conta più niente. Ci avete tolto tutto, ma siamo venuti a riprendercelo." M5S Camera.
(Clicca sull'immagine per vedere il video)

giovedì 13 giugno 2013

Il lavoro in Parlamento.


 Il M5S sta incontrando le associazioni di categoria, per ascoltare di prima mano le richieste e i problemi delle PMI che si trovano in situazione disastrosa. Alle termine delle audizioni, a fine mese, verrà presentata una Proposta di Legge che terrà conto di tutte le istanze. Ecco l'incontro con Confesercenti.

Nella giornata di oggi (12 Giugno) ho incontrato i membri della Federazione "DirPubblica" con il quale abbiamo parlato di riforma della Pubblica Amministrazione. Tante le proposte, sintetizzate in 8 punti, che vanno verso nuove garanzie per il cittadino e nuovi stimoli per l'impiegato.
Non dimentichiamo mai che l'amministrazione pubblica è il braccio dello Stato, se ottimizziamo, potenziamo o addirittura (come in molti casi) la facciamo Ripartire, credo che diminuiremo fortemente il gap tra cittadino e istituzioni.
Abbiamo avviato una proficua collaborazione su diverse proposte di Legge che interesseranno anche il Ministero competente e le commissioni Lavoro e Affari Costituzionali di Camera e Senato.

Sono oltre 30 gli incontri con cittadini, associazioni, comitati e sindacati, che ho tenuto nel mio ufficio a Montecitorio da quando sono stato eletto. A questi si sommano quelli di tutti gli altri deputati e senatori del Movimento 5 Stelle. Quasi tutti producono emendamenti, proposte di Legge, etc.

Purtroppo domani non ne sentirete parlare dalla maggioranza dei media convenzionali. Approfittatene, facciamo girare.

P.S. giusto per la cronaca, Beppe Grillo non ha espulso nessuno.

Questa sera Roberto Fico su La7

Stasera Roberto Fico sarà ad "Otto e mezzo" su La7. Cerchiamo di stare in tv per informare i cittadini il più possibile. Ovviamente sacrifichiamo tutti tempo al nostro lavoro dentro il Parlamento, che è quello per cui siamo pagati. E per questo saremo sempre molto responsabili. Non siamo mica Matteo Renzi (che in teoria è ancora Sindaco di Firenze) che nel 2012 ha partecipato ai lavori comunali 8 volte su 45. Nel 2013 a 7 su 17. Oppure come Silvio Berlusconi che ha il 94% di assenze in Senato.
Qui bisogna decidere se lavorare o fare gli showman. Io ho le idee ben chiare su questo. Anche perché credo di avere una dignità.

martedì 11 giugno 2013

Un intervista di Alessandro Di Battista

Alessandro Di Battista è mio fratello.
E'uno di quelli che condivide le 12/18 ore che passiamo qua dentro a tentare di dare un senso a questa Italia.

Presto a Pomigliano...

Stamattina ho incontrato qui a Montecitorio il Presidente dell'Associazione Antiracket ed Antiusura di Pomigliano d'Arco (la mia città). Con Salvatore Cantone abbiamo collaborato spesso sul territorio vista la sua conoscenza diretta del fenomeno usuraio e anche degli appalti "truccati" nella pubblica amministrazione.
L'ho informato delle proposte di legge che saranno discusse in aula a luglio sul voto di scambio e quelli in cantiere sugli appalti pubblici.
Sono sempre in contatto con il mio territorio, dove tornerò domenica per relazionare sul nostro operato in Parlamento in questi primi 3 mesi.

EVENTO QUI: https://www.facebook.com/events/467604409994654/?fref=ts

lunedì 10 giugno 2013

Ballotaggi 2013

Abbiamo altri 2 Sindaci a 5 Stelle. Pomezia e Assemini. Grandi!

Da sottolineare che a Pomezia, città difficilissima, diventa Sindaco Fabio Fucci, già consigliere comunale per il Movimento negli ultimi anni. Dove ci mettiamo alla prova, veniamo premiati.


 Nel 2008 alle elezioni nazionali anche io mi sono astenuto. Lo feci con una precisa logica, quella di continuare a costruire un progetto di attivismo civico che mi avrebbe permesso di partecipare direttamente alla vita pubblica del mio Paese. Quel giorno fui molto combattuto se votare "il meno peggio" o nessuno dei partiti presenti alle elezioni. Nessuno di quelli mi rappresentava, nessuno di quelli ascoltava i cittadini. Quindi conclusi che era meglio non fare danni.
Oggi grazie a quel progetto (il Movimento 5 Stelle) sono qui da Vice Presidente della Camera, Deputato della Repubblica, ma soprattutto Cittadino più consapevole. Consapevole, se non altro, che provare a cambiare le cose in prima persona è possibile. Se ci riusciremo? "Ai posteri l'ardua sentenza".
Spero che lo spirito di questo 50% di astenuti in Italia sia questo. Spero davvero che, chi questa volta si è astenuto, da domani si impegni in prima persona, anche solo un'ora a settimana, per creare qualcosa di nuovo, per esercitare il suo sacrosanto diritto di partecipare alla vita pubblica e alle decisioni politiche.




Liguori dice la verità a La7!



Da venerdì ad oggi ho visto una tale confusione in Tv e giornali sul Movimento 5 Stelle che dimostra la superficialità con cui si lanciano tante notizie su di noi. A partire dalle foto del Deputato Massimo Artini usate al posto di Furnari (passato al gruppo misto), passando per Roberto Fico che non ha mai dichiarato al Fatto Quotidiano "ora la black list dei giornalisti", fino alla notizia che sta girando in queste ore che io mi sarei "smarcato da Beppe Grillo" (tg3). Siceramente questa ultima affermazione proprio non so cosa significa. Il riferimento è al "post urlato" di Beppe di ieri sulla centralità del Parlamento. Chi in questi giorni tra i giornalisti mi ha chiesto se si è persa la centralità del Parlamento, io ho risposto SI.
Il Parlamento troppo spesso esternalizza ciò che dovrebbe fare al suo interno, con la scusa che è lento: vedi questione Riforme Istituzionali (di nuovo i saggi), vedi ddl del governo (uniche proposte della maggioranza).
Apriamo il dibattito nei Tg su questo argomento e vediamo in quanti la pensano come me, Beppe e il Movimento.

domenica 9 giugno 2013

Fico rinuncia alle indennità di carica in Vigilanza RAI

Come promesso, anche Roberto Fico ha rinunciato all'indennità di carica. Mentre i partiti passano il tempo a parlare di come mettere a dieta le casse dello Stato, noi siamo gli unici che rinunciano a:
42 milioni di rimborsi elettorali
5 milioni di euro di indennità ogni anno
oltre 300 mila euro di indennità aggiuntive ogni anno.
Inoltre non utilizziamo MAI auto blu o voli di Stato. Neanche nei casi di visite istituzionali.

RIVOLGO UN INVITO A TONY SERVILLO


Tony Servillo venerdì sera a La7: <<Dietro la spinta distruttiva di Grillo c'è il vuoto>>

Senza alcuna polemica. Posso capire quanto sia contagioso il pregiudizio verso il nostro MoVimento. Per questo motivo invito Tony Servillo (un attore eccezionale a mio parere) a venire alla Camera dei Deputati appena gli è possibile.
Vorrei mostrargli il lavoro dei Parlamentari cinque stelle.
I livelli di presenza, le leggi presentate, gli emendamenti già diventati Legge e il record di interrogazioni e interpellanze depositate.
Se avrà un po' di tempo da dedicarci sono sicuro cambierà idea.
Sarà mio ospite se permette.

Luigi Di Maio.

sabato 8 giugno 2013

I week-end del MoVimento 5 Stelle.


In questo momento quasi tutti i parlamentari cinque stelle stanno tornando sui propri territori. Di Battista (che è romano) sta andando in provincia di Venezia per dare man forte ai ragazzi di Martellago che sono al ballottaggio per le elezioni comunali.
Io domani sarò in Cilento, per un incontro con il gruppo di Vallo della Lucania. Prima sarò a Pomigliano d'Arco ad un evento organizzato dall'Associazione AGVH (come spettatore).
Ci sono decine di liste che si presentano alle elezioni comunali in Sicilia che si terranno questo week end (in bocca a lupo a tutti).

Ieri abbiamo eletto il Presidente della Commissione di Vigilanza Rai (Roberto Fico), che sicuramente continuerà a stare nelle piazze tra i cittadini ogni week end. La persona migliore che potessimo scegliere.

L'incontro con i cittadini è il fulcro fondamentale del nostro operato. E' quello che ci fa stare giornate intere a lavorare sulle proposte di Legge che volevamo portare in Parlamento da tempo immemore. Lo stiamo facendo con tutte le nostre forze e soprattutto con piacere.

Dalla settimana prossima inizia la programmazione trimestrale delle discussioni in Aula. Tra i testi che verranno discussi e votati ci sono anche le nostre mozioni e le nostre proposte di LEGGE. Tra queste, quella sui reati ambientali e l'inasprimento delle pene. Un testo di Legge che questo paese aspetta da 30 anni. Quei 30 anni che hanno massacrato la mia terra di rifiuti tossici, innalzando del 40% in 10 anni il rischio di contrarre patologie tumorali. Lo faremo per i nostri nipoti. Ma va bene lo stesso.

Ieri mi sono espresso contro l'articolo che riportava mie dichiarazioni su Furnari che per me è tutt'ora "inesistente". Le sue e loro motivazioni accampate sull'Ilva sono veramente incredibili. Queste persone le ho sentite intervenire solo quando si parlava di soldi. E guarda caso, a pochi giorni dalla restituzione dei 3/4 dello stipendio, se ne vanno al gruppo misto. Senza neanche informare il capogruppo. Quando ritrovi in un articolo dichiarazioni che non hai mai rilasciato, il minimo che puoi fare è denunciarlo pubblicamente. Il minimo.

Ci vuole lealtà in ogni ambito. Con i cittadini e tra cittadini. A prescindere dal proprio ruolo.

La mia interrogazione sul Prefetto La Motta. Teniamo accese le luci sui fatti bui della nostra Repubblica.


Interpellanza urgente sul Prefetto La Motta, indagato in un'inchiesta avviata a Roma sui fondi del Viminale sottratti e nascosti in Svizzera.

giovedì 6 giugno 2013

ROBERTO FICO E' IL NUOVO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DI VIGILANZA RAI.



Roberto è apparso per la prima volta in Rai nel 2010 ad Annozero per parlare del programma del Movimento 5 Stelle. Lui era sugli spalti e giù nello studio c'era Gasparri che gli urlava contro.
(video http://youtu.be/PtbSmUVYJXg).
Da oggi Roberto è a capo del principale organo di garanzia del servizio pubblico radio-televisivo e Gasparri un componente dello stesso.

L'impegno e la tensione ideale pagano sempre.
Auguri di buon lavoro Roberto!

Ieri è passato un emendamento molto importate per le P.M.I.


Ieri in aula è passato il nostro ordine del giorno al Governo: "se un'impresa ha crediti con la pubblica amministrazione, le vengono sospese le cartelle esattoriali (di Equitalia)".
Votato all'unanimità da tutti i partiti.
Li abbiamo scongelati....


 

P.S. Oggi è un giorno importante. Si insedia finalmente la Commissione di Vigilanza Rai. Roberto Fico in pole position per la Presidenza.
Incrociamo le dita.

martedì 4 giugno 2013

Andrea Scanzi ospite de La Cosa

Con Scanzi non sono sempre d'accordo. Lo ringrazio per le parole che ha speso per me oggi.
So che sono sincere.


Ecco la mia intervista a Otto e Mezzo (La7).

Abbiamo già presentato il 75% delle proposte di Legge per realizzare i 20 punti del nostro programma. In soli due mesi.
Ora calendarizzazione nelle commissioni. Avanti.

domenica 2 giugno 2013

Ischia Urban Forum


Ad Ischia io e Angelo Tofalo abbiamo partecipato all'Urban Forum organizzato dal gruppo del MoVimento 5 Stelle locale.
Contro i condoni e gli scempi ambientali, i cittadini ci hanno consegnato una proposta di legge che cerca di affrontare la questione dell'abusivismo edilizio.
La proposta verrà vagliata e se serve modificata dal nostro gruppo in commissione ambiente.
Per la prima volta i cittadini scrivono le leggi ai parlamentari!

sabato 1 giugno 2013

4 cose da capire sul provvedimento del governo sui RIMBORSI ELETTORALI.

1. E' un disegno di Legge. Quindi deve essere ancora discusso in Parlamento. Alcuni giornali titolano "Abolito il finanziamento pubblico". Allora titoliamo pure "Bloccati i lavori della TAV" solo perchè abbiamo presentato la proposta.

2. I partiti avranno gratis spazi Tv, sedi e pagamento bollette. "Gratis" significa che qualcuno deve pur pagarli. Chi? i cittadini con "i fondi pubblici".

3. L'abolizione dei rimborsi elettorali (che solo oggi la stampa chiama con il nome proprio: finanziamento pubblico). Non avverrà prima de 2015 (quando si è trattato di aumentare l'IVA, è bastata una notte).

4. Sarà sostituito da un sistema (il 2xmille) che dovrà essere destinato dai cittadini su base volontaria ai partiti. Ma se dimentichi a chi destinarlo va lo stesso ai partiti! (la torta da spartire è di 800 milioni di euro).

MORALE DELLA FAVOLA:
- A LUGLIO I PARTITI INCASSERANNO LA PRIMA RATA DEI RIMBORSI ELETTORALI.
Il Movimento 5 Stelle non toccherà un euro (rinuncia infatti a 42 milioni).
- Tra 3 anni, smetterà di incassare fondi pubblici, per sostituirli con servizi pagati con FONDI PUBBLICI lo stesso.
Caro Letta hai fatto un "capolavoro democristiano": cambia tutto per non cambiare niente.