mercoledì 19 novembre 2014

Sostegno alle start-up innovative (finanziamento agevolato senza interessi)

Al fine di promuovere, su tutto il territorio nazionale, le condizioni per la diffusione di nuova imprenditorialità e sostenere le politiche di trasferimento tecnologico e di valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata, con decreto del Ministro dello sviluppo economico 24 settembre 2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 264 del 13 novembre 2014, è stato riordinato il regime di aiuto denominato Smart&Start (di cui ai decreti ministeriali 6 marzo 2013 e 30 ottobre 2013), che è ora finalizzato a sostenere la nascita e lo sviluppo delle start-up innovative (come definite dall’art. 25, comma 2, del decreto-legge n. 179/2012 e iscritte nell’apposita sezione del Registro delle imprese) ed è applicabile sull’intero territorio nazionale.
Il nuovo intervento prevede l’agevolazione di programmi d’investimento e costi d’esercizio realizzati e sostenuti nell’ambito di piani d’impresa:
  • caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo, e/o
  • mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell'economia digitale, e/o
  • finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.
I benefici per le start-up innovative sono rappresentati da un finanziamento agevolato senza interessi, nella forma della sovvenzione rimborsabile, e, per le sole imprese costituite da non più di 12 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, da servizi di tutoraggio tecnico-gestionale.

Con successiva circolare ministeriale saranno forniti chiarimenti e dettagli in ordine a: requisiti dei piani d’impresa e spese ammissibili; criteri e iter di valutazione; modalità, forme e termini di presentazione delle domande di agevolazione; erogazioni; controlli.

Soggetto gestore dell’intervento è Invitalia S.p.a., alla quale sono pertanto affidati gli adempimenti tecnici e amministrativi riguardanti l’istruttoria delle domande, la concessione e l’erogazione delle agevolazioni e l’effettuazione di monitoraggi, ispezioni e controlli.

 Normativa di riferimento

Informazioni e contatti

martedì 18 novembre 2014

Ispezione al porto di Napoli

Ieri con alcuni deputati del m5s siamo stati in visita al Porto di Napoli. Nel porto urgono investimenti per renderlo uno scalo centrale nel Mediterraneo così da creare sviluppo e occupazione per l'intera regione Campania. L'assurdo è che ci sono 240 milioni di euro da spendere entro il 2015 per migliorare e rendere efficiente il Porto e stiamo rischiando di perderli per i giochi di spartizione della politica. È sempre la stessa storia se non possono favorire l'amico dell'amico preferiscono perdere i finanziamenti. Oggi con gli operatori portuali iniziamo un percorso per sbloccare il grande progetto porto di Napoli. Lo facciamo con il metodo del m5s, ovvero, con chi lavora nel porto e conosce le esigenze reali della portualità.

martedì 11 novembre 2014

Dalla parte dei più deboli. Con i fatti!

Ormai ogni 3 mesi andiamo al tribunale di Pescara per stare vicini a Silvio Buttiglione e guardare in faccia chi ha il coraggio di comprare la sua casa, messa all'asta ingiustamente da banche ed Equitalia. Per ora l'asta va sempre deserta. Gli speculatori ci stanno lontani. Ogni volta accendiamo fari e li teniamo alla larga. Ma ogni volta restiamo con il fiato sospeso.

La nostra lotta ad Equitalia è totale. Abbiamo provato più volte ad abolirla per legge in Parlamento, ma Pd e Forza Italia ce l'hanno impedito. Quindi abbiamo deciso di lavorare ai fianchi, ottenendo già due emendamenti approvati e oggi Legge dello Stato. Il primo permette ai cittadini a cui pignorano la casa di potervi restare dentro fino alla effettiva vendita (a volte passano anche 5 anni), l'altro consente agli imprenditori che devono avere soldi dallo Stato, di sospendere le cartelle esattoriali di Equitalia.

Inoltre abbiamo avviato questa iniziativa di "fiato sul collo" agli speculatori, che vogliono acquistare le case all'asta di cittadini finiti nelle grinfie di Equitalia.

Dalla parte dei più deboli. Con i fatti!

domenica 9 novembre 2014

È la prima volta che il M5S si candida alla Regione Calabria. DiamoCi una possibilità!

#calabriapuoi Oggi sono in Calabria (adesso a Catanzaro). Insieme a Manlio Di Stefano - M5S e Cono Cantelmi (Candidato Presidente alla Regione Calabria) stiamo incontrando imprenditori "fregati" dallo Stato e dagli enti locali. Lavoreremo insieme da oggi per cercare di far emergere la verità su questa vicenda.
È la prima volta che il M5S si candida alla Regione Calabria. DiamoCi una possibilità!